Seguici su

Cerca nel sito

Sequestro di persona per un debito di droga da 30mila euro, arrestato 30enne di Formia

Il 30enne è stato arrestato per sequestro di persona a scopo di estorsione, in concorso con altre 2 persone, già destinatarie della stessa misura detentiva.

Formia – I Carabinieri della Compagnia di Casal Di Principe, nell’ambito di un’articolata indagine coordinata dalla DDA di Napoli hanno dato esecuzione a Formia a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere, emessa dall’Ufficio G.I.P., dottoressa Rosa Maria De Lellis del Tribunale presso la Procura della Repubblica di Napoli – DDA, nei confronti di un 30enne di Formia, ritenuto responsabile del reato di sequestro di persona a scopo di estorsione, in concorso con altre 2 persone, già destinatarie della stessa misura detentiva.

L’attività, coordinata dal Pm, ha dimostrato che nel febbraio scorso, i tre, a vario titolo, dopo un appuntamento davanti a un bar di Casal di Principe, avevano costretto la vittima, un 33enne, a salire sulla loro auto.

Dopo una sosta a scopo intimidatorio a casa del malcapitato, a Formia, giungevano nei pressi di un laghetto a Castel Volturno, dove, impugnando due pistole, lo minacciavano di mortelegandogli al collo un corda, alla cui estremità era fissato un grosso sasso.

La vittima è stata liberata solo dopo aver promesso il pagamento di un debito di droga, ammontante a circa 30mila euro.

Tale quadro accusatorio ha consentito l’esecuzione del provvedimento e l’accompagnamento presso il carcere di Cassino del 30enne di Formia.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia