Seguici su

Cerca nel sito

Latina, il 70° Stormo incontra le realtà volative militari e civili del territorio

L'appuntamento si è rinnovato, per il 2020, all'insegna della multimedialità.

Più informazioni su

Latina – Si è tenuto mercoledì 27 maggio l’annuale incontro tra il personale del 70° Stormo e i rappresentanti degli Aero Club, Scuole di Volo, Associazioni Aeromodellismo, Parapendio, Deltaplano e Paracadutismo che operano all’interno della Zona di Controllo (Ctr) di Latina e nei limitrofi spazi aerei di Roma e Frosinone.

Oltre agli ospiti civili, hanno preso parte all’evento anche, il Capo della Prima Sezione del Primo Ufficio – Prevenzione quale rappresentante dell’Ispettorato Sicurezza Volo, il Capo Ufficio Sicurezza Volo del Comando Scuole A.M./3ª Regione Aereadi Bari da cui dipendono le Scuole di Volo dell’Aeronautica Militare, nonché gli Ufficiali Sicurezza Volo del 60° Stormo di Guidonia (RM) e del CAE-MC di Pratica di Mare (RM).

A caratterizzare la riunione è stata l’innovativa modalità con la quale essa si è tenuta. Nel pieno rispetto delle misure di prevenzione e distanziamento sociale rese necessarie per evitare il protrarsi della diffusione dei contagi da Covid-19, infatti, l’Ufficio SV del 70° Stormo ha ritenuto opportuno organizzare le attività di studio e condivisione di esperienze tra gli operatori e gli appassionati del volo, attraverso l’utilizzo di un’apposita piattaforma on-line tramite la quale si è potuto condurre gli interventi in videoconferenza.

Scopo ultimo dell’incontro è stato quello di continuare ad affermare l’importanza della diffusione della cultura della sicurezza delle operazioni di volo, di ogni forma e tipologia, e delle relazioni che devono legare fortemente tutti gli utenti dello spazio aereo, in particolare in un territorio come quello italiano dove  “Il costante aumento del volume di traffico militare e civile, quest’ultimo in particolar modo caratterizzato dal costante aumento dell’attività di volo da diporto sportivo (VDS) e dalla recente diffusione delle attività di volo APR (droni) rende, in Italia, la problematica delle collisioni in volo sempre più attuale, con conseguente urgente necessità di intraprendere ogni possibile azione idonea ai fini della prevenzione”.

Sposando appieno questa filosofia ed in considerazione delle sempre maggiori e diversificate realtà volative presenti nel territorio pontino, si è tenuto l’incontro, fortemente voluto da tutte le parti, segno distintivo che la cultura della Sicurezza Volo è profondamente sentita anche in un periodo emergenziale quale è quello vissuto nel mondo in questi ultimi mesi.

In tale contesto sono state presentate, tra le altre, le peculiarità dello Spazio Aereo di Latina e le attività svolte dalla Scuola di Volo Pontina. Sono state, inoltre, analizzate, le tematiche del “Visual Scanning” e delle “Penetrazioni non autorizzate in Spazio Aereo Controllato” anche attraverso l’analisi di alcuni dati statistici che hanno consentito di approfondire nel dettaglio le possibili cause alla base di tali eventi e quali misure di prevenzione possono essere messe in pratica dagli utenti del volo per mitigare tali rischi.

La riunione si è conclusa con il saluto e ringraziamento del Comandante di Stormo, Colonnello Francesco Maresca, rivolto a tutti i partecipanti e a quanti hanno operato per la migliore riuscita dell’evento, posto in essere in una veste tutta nuova, dicendosi certo che si siano rinsaldate le fondamenta per poter operare insieme nel pieno rispetto delle reciproche attività volative e dei principi della Sicurezza Volo e con l’auspicio di poter rinnovare in futuro l’incontro, in modo più tradizionale, presso il 70° Stormo.

Più informazioni su