Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, l’assessore D’Ottavio: “Dalle strade dei quartieri al Pirgo, il punto sui cantieri” foto

D'Ottavio: "Cerchiamo di mantenere il numero dei cantieri aperti controllato, in modo da limitare i disagi per le chiusure temporanee delle strade".

Più informazioni su

Civitavecchia – Cantieri dal centro alla periferia conclusi o avviati nel bilancio di questa ultima decade di maggio.

Particolarmente importante per San Liborio è stato l’intervento su via Izzi, che ha consentito di ispezionare e pulire i sottoservizi e mettere in sicurezza la sede stradale, ormai da anni caratterizzata da dissesti in corrispondenza delle caditoie.

Analoga operazione avvenuta in via Oriolo, su un tombino divenuto fonte di pericolo per i cittadini e che è stato invece sostituito, riportando a livello la sede stradale.

Per quanto riguarda il centro, rifacimento di tratti di strada su viale Baccelli, alla rotonda con via Benci e Gatti, mentre sono iniziati i lavori di rifacimento dell’impianto di illuminazione e di ripulitura, tamponatura e verniciatura del Pirgo, finalizzati ad una fruizione sicura dell’area dell’isolotto.

Commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici, Roberto D’Ottavio: “In questa fase di ripresa dell’attività in città, cerchiamo di mantenere il numero dei cantieri aperti controllato, in modo da limitare i disagi per le chiusure temporanee delle strade. Come nel caso di San Liborio o della rotonda di viale Baccelli, siamo intervenuti per venire incontro alle richieste dei cittadini che lamentavano il degrado del manto stradale.

Ringraziamo anzi per le segnalazioni e la collaborazione i Comitati di Quartiere Civici, rappresentati da Roberto Diottasi, Massimo Mazzarini, Francesco Pappacena, Domenico Pezzotti,  Roberto Scarmigliati e Franco Virgili: cerchiamo solo di fare ciò che ci chiedono i cittadini e di farlo bene e nei tempi giusti. Così è ad esempio per il Pirgo: mi piacerebbe che la risistemazione e il rifacimento dell’impianto d’illuminazione con l’inizio dell’estate, sia un simbolo di speranza e ripartenza, così come avvenuto per la corona della statua della Madonna di largo d’Ardia”.
Il Faro Online – Clicca qui per leggere tutte le notizie della Civitavecchia

Più informazioni su