Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, al via il “Progetto di vita indipendente”: un contributo economico per persone con disabilità

Con il Progetto si vogliono dare aiuti, attraverso l’erogazione di un contributo economico, volti a sostenere percorsi di autonomia e di socializzazione, come l'abitare autonomo, a persone con disabilità

Ardea – Il Comune di Ardea, in collaborazione con il Comune di Pomezia, ha avviato il “progetto di vita indipendente”, con cui si vogliono dare aiuti, attraverso l’erogazione di un contributo economico, volti a sostenere percorsi di autonomia e di socializzazione, come l’abitare autonomo, a persone con disabilità.

“Il concetto di ‘vita indipendente’ – dichiara l’Amministrazione comunale in una nota – rappresenta, per le persone con disabilità, la possibilità di vivere con piena consapevolezza la vita, assumendosi la responsabilità delle proprie scelte nel perseguire l’ autonomia personale, alla pari degli altri. A tale scopo, occorre far si che le persone con disabilità abbiamo la possibilità di scegliere il proprio luogo di residenza, dove e con chi vivere, qualora vogliano modificare la loro attuale sistemazione domiciliare. Inoltre, questi cittadini devono poter avere accesso ad una serie di servizi a domicilio o residenziali, compresa l’assistenza personale necessaria per consentire loro di vivere maggiormente integrati nella società, al fine di impedirne l’isolamento”.

La domanda di accesso al contributo economico dovrà essere consegnata all’Ufficio Protocollo del Comune o inviata tramite PEC entro e non oltre le ore 12:00 del 25 giugno 2020.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea