Seguici su

Cerca nel sito

Roma, controlli antidroga dei Carabinieri: in manette tre pusher

Nel corso del fine settimana, i Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato tre persone con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

Roma – Nel corso del fine settimana, i Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno arrestato tre persone con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Stazione di Cesano di Roma hanno arrestato un 21enne romano trovato, al termine di una perquisizione condotta anche mediante l’ausilio del Nucleo Cinofili di Santa Maria di Galeria, in possesso di sette piante di marijuana coltivate all’interno della sua abitazione. Oltre alle piante, i militari hanno sequestrato materiale per il confezionamento della sostanza ed un bilancino di precisione.

I Carabinieri della Stazione di Roma Prima Porta hanno, invece, arrestato un 45enne del Marocco, con precedenti, sorpreso a cedere una dose di cocaina ad un giovane. Il pusher è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

Infine, i Carabinieri della Stazione Roma La Storta, insieme ai colleghi del Nucleo Cinofili, al termine di un servizio di osservazione, hanno fermato per un controllo un 55enne romano. La successiva perquisizione nella sua abitazione ha permesso di rinvenire 90 g di cocaina, materiale per il confezionamento, due bilancini di precisione e 4.000 euro in contanti, frutto dell’attività illecita. L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Roma Città Metropolitana