Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Papa & Vaticano

Per una settimana Musei Vaticani e Ville Pontificie gratis per medici e infermieri

Per ricevere i biglietti gratuiti basterà presentare il tesserino di riconoscimento rilasciato dagli Ordini Professionali o dalle Aziende Sanitarie di appartenenza

Città del Vaticano – In segno di gratitudine per il lavoro svolto durante questo periodo di emergenza, il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano annuncia che, per una settimana, tutti i medici, gli infermieri e il personale tecnico e sanitario ausiliario in servizio presso le strutture sanitarie pubbliche e private del territorio nazionale italiano potranno accedere gratuitamente ai Musei Vaticani e al complesso delle Ville Pontificie di Castel Gandolfo.

Presso i Musei Vaticani l’iniziativa sarà valida da lunedì 8 giugno a sabato 13 giugno 2020 (giovedì 11 giugno 2020 i Musei saranno chiusi), durante gli orari di apertura: dal lunedì al giovedì dalle 10,00 alle 20,00, ultimo accesso alle ore 18,00; venerdì e sabato dalle ore 10,00 alle ore 22,00, ultimo accesso alle ore 20,00.

Alle Ville Pontificie, invece, sarà possibile usufruire dell’agevolazione sabato 6 giugno e domenica 7 giugno 2020 e poi ancora sabato 13 giugno e domenica 14 giungo 2020. Il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo e i meravigliosi Giardini di Villa Barberini saranno, almeno per il momento, accessibili ai visitatori solo il sabato e la domenica dalle ore 10,00 alle ore 18,00, ultimo ingresso alle ore 17,00. Il complesso museale, sito sulle pendici del lago di Castel Gandolfo, riaprirà le sue porte dopo il lockdown proprio sabato 6 giugno 2020.

Clicca qui per prenotare i biglietti

Per ricevere il titolo di ingresso gratuito basterà presentare il tesserino di riconoscimento rilasciato dagli Ordini Professionali o dalle Aziende Sanitarie di appartenenza.

La promozione è estesa anche a un eventuale accompagnatore. I Musei Vaticani vogliono, in questo modo, unirsi all’universale sentimento di gratitudine verso il personale sanitario e lo fanno con un gesto semplice, ma carico di significato e ispirato alla convinzione che l’Arte e la Medicina sono unificate da un fine più alto: prendersi cura della persona umana, nella sua integralità.

Per tutte le informazioni e per prendere visione delle nuove modalità di visita connesse all’emergenza sanitaria per infezione da Covid-19 consultare il sito (clicca qui) oppure scrivere a help.musei@scv.va

(Il Faro online)