Seguici su

Cerca nel sito

Ambarabà Ricicloclò, la Papacchini di Civitavecchia al secondo posto

Obiettivo dell'iniziativa era spiegare in modo divertente ai bambini che gli imballaggi in acciaio si riciclano al 100% e all'infinito

Civitavecchia – Nonostante l’emergenza Covid-19 abbia profondamente modificato gli ultimi mesi dell’anno scolastico, si è concluso regolarmente il progetto di educazione ambientale Ambarabà Ricicloclò promosso da Ricrea, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Recupero e il Riciclo degli Imballaggi in Acciaio, con il patrocinio del Ministero dell’ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, e rivolto agli alunni delle scuole primarie di tutta Italia.

riciclo

Clicca per ingrandire

“La scuola per noi è un obiettivo prioritario, perché insegnare alle nuove generazioni il valore del riciclo attraverso la raccolta differenziata è fondamentale – commenta Roccandrea Iascone, responsabile comunicazione di Ricrea –. Attraverso questa iniziativa, invitando gli alunni a giocare con le parole, spieghiamo in modo efficace e divertente che gli imballaggi in acciaio come scatolette, barattoli, bombolette, latte, fusti e tappi corona, si riciclano al 100% e all’infinito, per rinascere sotto nuove forme. Sono una risorsa, e dopo l’utilizzo è importante conferirli correttamente nel contenitore per la raccolta dei metalli”.

Ambarabà Ricicloclò, progetto ideato per le scuole elementari e realizzato in collaborazione con la rivista Andersen, il mensile italiano di informazione sui libri per ragazzi e la cultura dell’infanzia, in quest’anno scolastico ha visto oltre 3900 giovanissimi partecipanti. Con il supporto dell’insegnante e del materiale didattico fornito, gli alunni si sono cimentati con gli acrostici: dalla A alla Z, hanno imparato un alfabeto molto speciale, l’alfabeto dell’acciaio, e giocando con 21 parole (o coppie di parole) ispirate agli imballaggi d’acciaio e al loro ciclo di vita, hanno dato vita a brevi componimenti poetici o definizioni creative.

Ad aggiudicarsi il secondo premio, una gift card per l’acquisto di materiale didattico, è stata la classe II D della scuola primaria Mons. Papacchini di Civitavecchia con l’acrostico formato dalla parola “Valore”. I lavori vincitori e i finalisti saranno i soggetti delle tavole illustrate da Enrico Macchiavello, prossimamente pubblicate in un volume.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Civitavecchia