Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Le proteste infiammano gli Usa, Papa Francesco telefona al vescovo di Los Angeles

Dal Papa “preghiere speciali” per l’arcivescovo Bernard A. Hebda e la Chiesa locale di Saint Paul e Minneapolis

Città del Vaticano – L’arcivescovo di Los Angeles e presidente della Conferenza episcopale degli Stati Uniti, mons. José H. Gomez, ha ricevuto una telefonata da Papa Francesco, in cui il Pontefice ha annunciato le sue preghiere e la sua vicinanza alla Chiesa e al popolo degli Stati Uniti in questo momento di agitazione.

Lo rende noto in un comunicato la Conferenza episcopale degli Stati Uniti.  L’arcivescovo Gomez ha condiviso questa notizia con i vescovi statunitensi nella speranza che “possano consolarsi e acquisire forza nell’incoraggiamento del Santo Padre”.

“Papa Francesco ha espresso la sua gratitudine ai vescovi – si legge nel comunicato – per il loro tono pastorale nella risposta della Chiesa alle manifestazioni in tutto il Paese e nelle loro dichiarazioni e azioni dopo la morte di George Floyd e ha assicurato ai vescovi le sue continue preghiere e vicinanza nei giorni e nelle settimane a venire”. Dal Papa “preghiere speciali” per l’arcivescovo Bernard A. Hebda e la Chiesa locale di Saint Paul e Minneapolis.

L’arcivescovo Gomez, a nome della Conferenza episcopale, ha espresso gratitudine a Papa Francesco per “le sue forti parole di sostegno che sono state espresse anche durante l’udienza generale di ieri (leggi qui) mattina e, a sua volta, ha assicurato al Santo Padre le preghiere” dei vescovi Usa. (fonte Sir)

Foto © Vatican Media