Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

We Run Together. L’appello di Filippo Tortu: “Donate tutti”

Anche il recordman delle Fiamme Gialle per l’asta di beneficenza, appoggiata da Papa Francesco. Su charitystars.com le modalità di partecipazione

Anche il primatista nazionale dei 100 metri in gara. Una competizione virtuale stavolta. Doveva andare di scena il 21 maggio. Un evento organizzato dal Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle e con svolgimento al Centro Sportivo di Castel Porziano, insieme ad Athletica Vaticana. La squadra sportiva della Santa Sede, che punta anche alle Olimpiadi.

Intanto la medaglia da vincere è quella della solidarietà. Si svolgerà allora un’asta benefica, dal prossimo 8 giugno. Al posto della competizione in programma, slittata a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al  coronavirus, We Run Together andrà ugualmente in scena ma via web, mediante appunto un’asta con cui acquistare oggetti ed eventi sportivi. Persino Papa Francesco è coinvolto. Con la sua vicinanza e la sua benedizione (leggi qui).

Ci sarà un modo per tutti gli appassionati di sport e non, di contribuire e tendere una mano ai medici degli ospedali di Bergamo e Brescia. Il ricavato della raccolta andrà interamente ai nosocomi lombardi che stanno lottando in prima linea contro il covid-19.

Moltissimi gli atleti coinvolti. E anche Filippo Tortu, probabilmente non poteva mancare. Il vincitore di due medaglie internazionali a livello giovanile e il settimo velocista al mondo (un argento mondiale e un oro europeo under 20) e detentore di quel record italiano di 9”99 strappato con rispetto a Pietro Mennea (del quale sarà messa all’asta una serie di oggetti personali) metterà a disposizione la sua divisa di gara e una cena insieme a lui, a Milano. Doveva essere svolta in pista questa competizione. Solo per l’atletica leggera, ma la nuova idea dell’evento ha coinvolto anche i campioni e le campionesse degli altri sport. Scherma, canottaggio, sci alpino. Solo alcuni sport degli atleti che scenderanno in gara per raccogliere denaro prezioso e aiutare la vita e vivere (leggi qui).

Incoraggia allora Tortu a partecipare : “Donate tutti!”. In questo modo ha scritto sulla sua pagina ufficiale Facebook. L’Italia Team è tornata ad allenarsi, all’interno degli ostacoli dei protocolli indicati dal Governo. La voglia di tornare alla normalità e a quelle competizioni, cancellate e slittate, è tanta. Partecipare all’asta e aiutare il personale medico lombardo sarà un modo per andare un po’ più in là. Oltre il tunnel del covid-19 e verso il traguardo del futuro. Per un mondo senza coronavirus.

TORTU

(Il Faro on line)(foto@Colombo/Fidal)