Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, mareggiata inghiotte la spiaggia. L’ira dei balneari: “Così moriamo”

L'appello dell'Associazione Lungomare ed Esercenti di Fiumicino: "Chiesto un incontro al sindaco per discutere le soluzioni a questa problematica"

Fiumicino – Il maltempo che in queste ore sta flagellando la costa laziale non ha avuto pietà della già critica situazione in cui versano alcuni tratti di spiaggia del territorio di Fiumicino. Come fa sapere l’Associazione Lungomare ed Esercenti di Fiumicino, infatti, “la mareggiata di questa notte ha inghiottito decine e decine di metri di spiaggia. L’ennesimo colpo mortale a un settore, quello turistico balneare, già in crisi per l’emergenza Covid”.

mareggiata fiumicino

“Sono anni che Fiumicino necessità di interventi in tal senso: ripascimenti urgenti e barriere soffolte che fermino l’avanzata continua e incessante del mare. Belle intenzioni e poco altro. I nostri balneari continuano a lavorare senza sapere se le concessioni, in scadenza a dicembre, verranno prorogate”, si legge in una nota.

Senza alcun tipo di aiuto dal punto di vista della sicurezza, almeno sul lungomare della Salute, tanto da dover ricorrere alla sicurezza privata per evitare che ogni sera ci siano razzie e danneggiamenti. E ora con il terrore che dopo ogni mareggiata vengano via decine e decine di metri di spiaggia decretando la morte di un comparto che dà lavoro a centinaia di persone e paga fior fiori di tasse”, proseguono i balneari.

Che annunciano: “Abbiamo bisogno di un aiuto da parte degli enti competenti. Per questo oggi invieremo una Pec al sindaco Montino, al quale chiediamo un incontro, per poter discutere della possibile soluzione di tutte queste problematiche”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino