Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Alitalia, le proposte dell’Ugl Trasporto aereo per rilanciare la compagnia di bandiera

Alfonsi: "Ci sono le condizioni per una nuova fase industriale del settore, che possano rendere l'Alitalia più competitiva"

Roma – “Le recenti dichiarazioni della Ministra de Micheli vanno nella giusta direzione e spediscono definitivamente in soffitta l’impostazione del Commissario Straordinario”. Lo afferma in una nota Francesco Alfonsi, segretario nazionale Ugl Trasporto aereo ed Alitalia.

“L’attuale perimetro di Alitalia deve essere considerato un’opportunità e non un limite dal quale ripartire, implementando nuove aree di business, ad esempio quella del Cargo e del Training – prosegue il Segretario -. Riteniamo indispensabile capitalizzare questa nuova fase, come predisposto dal Dl Crescita, attraverso un approccio sistemico che intervenga sulla rielaborazione del Piano Nazionale degli Aeroporti, con un sistema di nuove regole valide per l’intero settore del trasporto aereo”

“Superare i disallineamenti e le asimmetrie competitive”. Questo l’obbiettivo di Ugl. “Vogliamo disegnare una compagnia aerea al servizio del Paese, in grado di competere e di generare utili”.

“Ad iniziare dall’incontro di domani al Mit sulla vertenza Air Italy– conclude il Segretario – sarà necessario offrire ai lavoratori interessati, all’interno di un percorso da definire, l’esigibilità della Cigs ed il percorso industriale per assicurare le loro opportunità lavorative.