Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Pomezia in Eccellenza, Bizzaglia: “Potrei lasciare. Siamo amareggiati”

Parla il Presidente pontino a margine del Consiglio Federale. La squadra rossoblu farà ricorso. Ma potrebbe essere anche ripescata

Pomezia – Sono state confermate le linee decisionali della Lega Nazionali Dilettanti. Le ultime quattro di ogni girone nazionale vanno in Eccellenza.

Anche il Pomezia dovrà retrocedere. Addio alla Serie D e probabilmente il presidente Alessio Bizzaglia, come riporta ilmessaggero.it potrebbe lasciare la guida della società pontina. Nelle ultime posizioni del Girone E, la società laziale sperava di salire e di prendersi una posizione tranquilla in classifica. Lo stop del 12 febbraio, dovuto al coronavirus, ha decretato il destino del Pomezia: “Abbiamo fatto grandi sacrifici per ottenere questa categoria e poter provare a guardare anche al professionismo e ora veniamo rispediti in Eccellenza senza nemmeno poterci giocare sul campo le nostre carte”.

E’ deluso il Presidente del Pomezia. Che prosegue: “Avevamo iniziato il campionato con alcune difficoltà, ma da dicembre eravamo ripartiti in maniera brillante ed eravamo certi di poter raggiungere il nostro obiettivo, in maniera diretta o tramite i play out. L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha portato inevitabilmente a prendere decisioni straordinarie e sicuramente difficili: non voglio dare colpe a nessuno, ma la nostra amarezza è grande tanto che potrei anche decidere di lasciare qualora non riuscissimo a rimanere in serie D”.

Bizzaglia lascia intuire che il Pomezia farà ricorso, contro la decisione della Federcalcio. E chiarisce: “Il Pomezia si affiderà all’avvocato Chiacchio e percorrerà tutte le strade possibili per cercare di tutelare la propria posizione”. Ci potrebbe essere anche un ripescaggio per la squadra rossoblu, ma solo nei prossimi giorni si saprà dove giocheranno i pontini, nel prossimo campionato.

(Il Faro on line)