Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, non c’è pace per i balneari: vandali devastano il Vittoria Beach

Mazzuca: "La situazione sta divenendo insostenibile, ora è necessario che le istituzioni recepiscano le nostre istanze"

Fiumicino – Non c’è pace per i balneari del lungomare della Salute di Fiumicino, vittime di raid vandalici e furti. Dopo il Florida, il Miranda e il Tirreno (leggi qui), nella notte  hanno devastato e rapinato lo stabilimento Vittoria Beach.

vittoria beach

Ignoti sono entrati distruggendo una delle entrate che dà sulla spiaggia. Poi hanno rubato liquori, una tastiera e alcune casse spia dal palco. Non contenti hanno aperto tutte le celle frigo del locale, mandando così in malora decine di chili di cibo. Infine, hanno messo a soqquadro gli uffici.

“Si tratta dell’ennesimo raid che ci troviamo a denunciare negli ultimi 10 giorni – si legge in una nota a firma di Massimiliano Mazzuca, presidente Associazione Lungomare ed Esercenti di Fiumicino -. Una situazione che sta diventando non più sostenibile. Proprio ieri come associazione Lungomare ed Esercenti di Fiumicino abbiamo incontrato il sindaco Montino chiedendo il potenziamento del sistema di videosorveglianza e il rifacimento delle scogliere a difesa della spiaggia”.

“Come imprenditori ci siamo sempre rimboccati le maniche senza chiedere nulla a nessuno, nemmeno dopo il lockdown. Ora però è necessario che le istituzioni recepiscano le nostre istanze. Parliamo di un settore che paga fior fior di tasse e dà lavoro a centinaia di persone”, ha concluso Mazzuca.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino