Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, l’Unione Europea contro Cina e Russia: “Impegnate a disinformare”

"A livello globale hanno tentato di minare il dibattito democratico cercando di migliorare la loro immagine nel contesto dell'emergenza Covid-19"

Bruxelles – “Attori stranieri e alcuni Paesi terzi, in particolare la Russia e la Cina, si sono impegnati in operazioni di influenza mirate e campagne di disinformazione sulla Covid-19 nell’Ue, nel suo vicinato e a livello globale, cercando di minare il dibattito democratico, di esacerbare la polarizzazione sociale e di migliorare la loro immagine nel contesto della Covid-19“. Lo riporta la comunicazione della Commissione Europea su come “affrontare la disinformazione sulla Covid-19”, approvata oggi dal collegio dei commissari.

Nel frattempo salgono a 7.238.611 i casi di contagio da coronavirus nel mondo, con 411.277 decessi a livello globale, secondo il conteggio della Johns Hopkins University. Il Paese più colpito sono gli Stati Uniti, con quasi 2 milioni di casi (1.979.850) e 112.006 decessi. Preoccupa anche il Brasile, dove si contano 739.503 contagi e 38.406 vittime (fonte Adnkronos).