Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Formia, ecco come sarà il nuovo polo scolastico di Mola

Il Sindaco: "Speriamo che in due anni, si possa restituire al quartiere di Mola e all’intera città il nuovo polo scolastico di Mola"

Formia – Ieri mattina, in sala Ribaud, è stato presentato il progetto di fattibilità per il nuovo polo scolastico di Mola. Un progetto per il quale il Municipio di via Vitruvio ha ricevuto dalla Regione Lazio e dal MIUR due importanti finanziamenti per la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico Pollione e della palestra De Amicis, chiusa ormai da tempo perché inagibile. Due finanziamenti che, messi assieme, superano i 10milioni di euro.

“Abbiamo concentrato i nostri interessi sull’idea di partenza e, quindi, la ricostruzione in loco, preservando così l’attuale assetto urbanistico e sociale del quartiere, evitando un impoverimento del patrimonio sociale e commerciale. Così – spiegano dall’amministrazione targata Villa – riqualificheremo l’intera area del quartiere di Mola, andando a realizzare degli edifici all’avanguardia e innovativi, sia sotto l’aspetto energetico, che strutturale e ambientale“.

Una seconda novità compresa in questo ambizioso progetto è quella di realizzare l’edificio della nuova palestra dove sorge l’attuale Pollione, ricostruendo la stessa nell’area retrostante la De Amicis.

Ma perché questa decisione?

Ma perché questa decisione? “Questa scelta nasce da due considerazioni di partenza: la prima è quella di garantire delle superfici del lotto di intervento per l’edificazione di entrambi i corpi edilizi; la seconda, più di tipo ambientale/sociale riguarda la volontà di restituire alla collettività uno spazio pubblico fruibile adiacente la palestra in modo da creare anche un affaccio sul mare, elemento caratterizzante dello storico rione, come di tutta la città.

Non solo. Durante la fase di progettazione si è voluto pensare anche ai più piccoli, andando a creare un’area dedicata allo sport”. E ancora, sottolineano dall’amministrazione: “Il nuovo edificio della Pollione sarà disposto su tre livelli e potrà ospitare circa 450 alunni. La palestra, invece,  sarà realizzata per soddisfare il bisogno dei due edifici scolastici, ovvero sia la scuola media che la primaria della De Amicis”.

E i tempi?

E per quanto riguarda, infine, i tempi e l’iter? Ora il progetto di fattibilità dovrà essere approvato in Consiglio comunale. Dopo si avvierà il bando per la progettazione definitiva ed esecutiva (tempi previsti circa otto mesi). Dopo ancora si avvierà l’opera, per la cui completa realizzazione si prevedono 18 mesi di lavori.

Speriamo – ha concluso il sindaco di Formia, Paola Villache, in due anni, si possa restituire al quartiere di Mola e all’intera città un nuovo polo scolastico, dove non solo vi saranno dei laboratori didattici, ma persino un agrumeto”.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Formia