Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Lezioni gratuite di kitesurf. Piercarlo Ricasoli apre la sua scuola ai medici italiani

Un progetto di donazione tramite la piattaforma Freedome. Il campione italiano ha donato alcune lezioni di kite per dire un grazie concreto al personale sanitario. Tante le richieste

Anzio – Donare a chi ha donato la vita. Ha ridonato la vita. A loro. Agli eroi del 2020. Si muove il mondo per loro. E anche il mondo dello sport lo fa. Non basta a volte un semplice ringraziamento a parole, a volte un gesto concreto è più importante. E allora il campione italiano in carica di kitesurf Piercarlo Ricasoli ha messo a disposizione passione, tempo e la sua scuola di kitesurf di Anzio, per donare lezioni gratuite.

I destinatari sono i medici, gli infermieri. Il personale sanitario italiano che in questo periodo ha combattuto con il cuore. Come un atleta fa in gara. Come Ricasoli fa ogni volta che scende in competizione, in mare. E’ tornato nel suo ambiente l’atleta di Anzio, con grande entusiasmo ha riabbracciato il suo sport, messo in stand by dal lockdown (leggi qui), e ha ricominciato a vivere. Come un atleta deve fare, quando si ha la passione per il kitesurf.

Lo hanno contattato circa un mese fa. Lo racconta Ricasoli a Il Faro on line. Dalla piattaforma www.freedome.it (sito web specifico di sport outdoor) mediante il progetto Real Heroes, è arrivata la convocazione, per richiamare attenzione sul personale medico italiano da parte degli operatori del settore sportivo. Che duramente ha lottato e lotta ancora contro il coronavirus. Lo hanno fatto i responsabili del progetto per delineare questa iniziativa che Ricasoli stesso spiega : “Freedome è una piattaforma che promuove la pratica degli sport outdoor (arrampicata, rafting, windsurf, surf, canoa). La campagna per cui mi hanno chiamato si chiama Real Heroes. Può utilizzarla la persona che ha dei servizi da vendere. Può aderire a questa campagna sul sito e donare un certo numero di vouchers per fare in modo che i sanitari italiani possano usufruire di lezioni gratuite”. Medici, infermieri. Tutti coloro che hanno ogni giorno visto in faccia il covid-19 in corsia possono praticare la loro passione sportiva: “Mi è piaciuta tantissimo l’idea – prosegue il campione italiano di kitesurf – io ho donato 15 lezioni di kite, sia per chi inizia, sia per chi vuole perfezionarsi. Rispetto a tutto ciò che si è detto e ai ringraziamenti espressi a parole, penso che un gesto concreto e un grazie  concreto soprattutto, vada fatto e detto ai sanitari italiani, che al di là del lavoro che svolgono, hanno affrontato delle difficoltà umanamente durissime. Questo è il mio modo di dire grazie”.

Già il primo medico, lo scorso 12 giugno, ha aderito con piacere a questa iniziativa. Sulla spiaggia di Latina e con la PK Piercarlo Ricasoli Kiteboarding School, Massimiliano Scappaticci, cardiologo interventista di Latina, ha partecipato ad una interessante lezione: “Mi occupo di cardiologia interventistica – ha dichiarato in spiaggia il medico, come riporta il video della lezione diffuso dalla PK School su Facebook – siamo stati impegnati nell’ambito della interventistica nei confronti dei pazienti affetti da covid-19. Questa iniziativa è assolutamente da cogliere al volo. E’ un modo per ricominciare e andare avanti. Per riprendere le nostre passioni, che siamo stati costretti ad abbandonare per un certo periodo. Rappresenta un segnale di ripartenza, per tutte le cose che volevi fare prima e non hai potuto. La lezione è andata alla grande”. E lo conferma l’insegnante di eccezione Ricasoli: “E’ andato benissimo. Lui lavora con il cuore. Pratica uno sport che fa battere il cuore. Il kitesurf lo fa”. E Massimiliano ha aggiunto : “Un contatto con la natura serve sempre. Averlo con il mare è il meglio. Il meglio che ci possa essere. Abbasso il covid-19 ed evviva il kitesurf”.

Massimiliano è stato  dunque il primo a godersi la sua passione sportiva, dopo tanti giorni di buio trascorsi in corsia. Ma tanti suoi colleghi, medici e infermieri, stanno inviando le richieste di partecipazione a Real Heroes. Il sito ne conta già oltre mille in totale su 119 attività disponibili e 70 operatori del settore pronti ad ospitarli e a ringraziarli. Si occupa di cuore il Dott. Scappaticci. E con il cuore è tornato a praticare il suo kitesurf. Tutto diventa possibile quando un campione si mette a disposizione e Piercarlo invita tutti gli appassionati di mare (e di sport) a seguirlo sui suoi canali social per le sue numerose iniziative. E la vita ha vinto ancora.

https://www.facebook.com/piercarlo.ricasoli.kitesurfing.school/

https://www.instagram.com/piercarlo_ricasoli_kite_school/?hl=it 

(Il Faro on line)(foto@PiercarloRicasoli)