Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, esercenti e balneari: “Sì al lungomare ciclopedonale ma a partire dall’ autunno”

Commercianti e balneari si dichiarano disponibili a sostenere il piano di ciclabilità del lungomare ma non in estate

Ostia – Il tessuto produttivo rappresentato da commercianti e balneari dice sì al lungomare ciclopedonale purché si cominci dall’autunno prossimo. In questo caso gli imprenditori sarebbero pronti a fare la loro parte contribuendo per la miglior riuscita dell’iniziativa.

È la risposta di esercenti commerciali e balneari alla preannunciata intenzione del X Municipio di riservare la carreggiata lato spiaggia del lungomare a spazio ciclopedonale chiuso al traffico. L’amministrazione intende avviare la sperimentazione dal 1° luglio ma gli imprenditori, pur accogliendo la proposta, chiedono di posticiparla all’autunno prossimo. “In presenza di una drammatica crisi economica, non è tempo di dedicare l’estate a pericolose sperimentazioni ammazza-turismo” sostengono.

Questa la nota inviata ai vertici del X Municipio e sottoscritta da: Ascom Confcommercio Roma Litorale, Confesercenti, Ostia Roma Mare Asshotel, Comitato Balneari Ostia, Federbalneari Roma, Ostia Ristora, Roma Produttiva Litorale.

Le sottoscritte scriventi Associazioni, in rappresentanza del Comparto Produttivo del territorio, hanno reputato opportuno trovare unitarietà e sinergia congiunta al fine di proporre un “tavolo unitario” con l’Amministrazione Comunale.
Chiediamo pertanto all’Amministrazione municipale di essere convocati insieme, a partire dal giorno 22 giugno 2020, per esaminare congiuntamente il progetto di pedonalizzazione del lungomare, consegnatoci solo da pochi giorni, rinunciando alle separate riunioni del 16.06 e 17.06 c.a.
Ove occorra, ai fini del rispetto delle norme di distanziamento sociale, potrà essere presente un membro per ogni categoria rappresentata o comunque nel numero massimo previsto dalle ordinanze.
Si vuole precisare che, l’intervento, così come presentato nelle planimetrie consegnate alle categorie, appare estremamente invasivo, lascia dubbi sulla effettiva considerazione dedicata ad aspetti fondamentali per le attività produttive sulle tempistiche necessarie alla buona riuscita dello stesso, considerando l’enorme impatto che avrebbe su tutte le attività produttive già gravemente sofferenti per la crisi economica provocata dal Coronavirus.
Non è quindi il caso di fare esperimenti, rinviando concretamente alla stagione autunnale.
Si vuole sottolineare l’appoggio a progetti di pedonalizzazione, così come allo sviluppo di una rete di mobilità dolce e una visione ecosostenibile del futuro della Città, come innegabilmente testimoniano progetti presentati dalle rappresentanze del Comparto Produttivo all’Amministrazione già diversi mesi fa e precisamente al PROT. 164082/2019.
Chiediamo che queste idee vengano sviluppate e realizzate dopo opportuna concertazione con le categorie produttive, per un progetto che rappresenti un’opportunità di rilancio per la Città e nonché per il comparto Turistico e Economico di Ostia.
In attesa di opportuna convocazione, Si porgono Distinti Saluti,
I Rappresentati delle Categorie”.