Seguici su

Cerca nel sito

Coronavirus, in provincia di Latina un solo nuovo caso positivo, sale il numero delle vittime

Un paziente, residente a Priverno, è deceduto presso il reparto di Malattie infettive dell'ospedale Goretti di Latina

In provincia di Latina si è registrato un nuovo caso positivo al coronavirus. A comunicarlo, in via ufficiale, è la Asl di pontina. “Il paziente – afferma l’azienda sanitaria -, attualmente ricoverato, è residente a Terracina”.

Sale anche il numero delle vittime, dopo il decesso di un paziente, residente a Priverno, presso il reparto di Malattie infettive dell’ospedale Goretti di Latina. Nessun paziente Covid è ricoverato presso la Terapia Intensiva del Goretti.

“Con riferimento alle notizie diffuse dai mezzi di comunicazione relative al paziente di Priverno, notificato positivo nella giornata di ieri e oggi deceduto, si ritiene opportuno formulare alcune precisazioni. Il caso – spiegano dall’azienda sanitaria – si è caratterizzato come positivo, ad un solo gene su tre, con bassissima carica virologica, successivamente a due tamponi negativi, presentando, nel giorno del decesso, un tampone negativo. Il caso va considerato, in via del tutto precauzionale atteso l’attuale stato di emergenza e l’esigenza di adottare ogni misura di contenimento del contagio, come positivo non essendo stato possibile ripetere un ulteriore tampone di verifica.

Trattandosi di un paziente che ha frequentato più di una struttura sanitaria, sono in corso le indagini finalizzate a verificare gli eventuali link epidemiologici. Nello specifico, sempre con riferimento a quanto riportato dai mezzi di comunicazione, si sottolinea che il passaggio presso la struttura di fisioterapia di Selva Piana si è configurato come un transito temporaneo durato solo poche ore.

Si tratta di un evento che, purtroppo, è destinato a ripetersi nel futuro atteso che tutti i pazienti che entrano ed escono, per motivi di ricovero, da una struttura sanitaria sono sottoposti ai test di verifica della positività ma che – concludono dalla Asl -, in considerazione della grande attenzione che tutte le strutture sanitarie pubbliche private del territorio della Provincia di Latina nell’utilizzo corretto dei dispositivi di protezione, non deve destare allarmi ingiustificati”.

Si raccomanda ai cittadini di tutta la provincia di rispettare rigorosamente le disposizioni ministeriali in materia di mobilità delle persone. Allo stesso modo occorre rispettare rigorosamente quanto stabilito in materia di rispetto delle distanze, lavaggio delle mani e divieto di assembramento. Si ricorda che, allo stato, l’unico modo per evitare la diffusione del contagio consiste nel ridurre all’essenziale i contatti sociali per tutta la durata dell’emergenza.

Al fine di non determinare allarme tra la popolazione si chiede di far esclusivamente riferimento a fonti ufficiali, quali la Regione Lazio, il Seresmi, lo Spallanzani, e la Direzione Generale dell’Azienda Asl.

(Il Faro online)