Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, manca eliporto: eliambulanza vaga alla ricerca di una piazzola. Grave dodicenne

Grave dodicenne che stava annegando davanti alla spiaggia libera. Eliambulanza in difficoltà per atterrare

Ostia – Manca l’eliporto e l’eliambulanza è costretta a vagare per i cieli di Ostia a caccia di un punto d’atterraggio. Grave un bambino di 12 anni che stava annegando su una spiaggia libera.

Ostia

È successo nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 27 giugno. Un ragazzino di 12 anni è stato tratto in salvo mentre stava annegando davanti alla spiaggia libera municipale dell’ex colonia, in lungomare Paolo Toscanelli. Le sue condizioni sono apparse subito disperate e da Roma si è levata in volo l’eliambulanza dell’Ares 118.

Non trovando dove atterrare e dovendo portare i soccorsi nel più breve tempo possibile, il pilota ha calato il medico in volo con il verricello direttamente sulla spiaggia, proseguendo la ricerca di una piattaforma per atterrare.

Insieme con il personale dell’ambulanza del Grassi, gli operatori sanitari hanno proceduto a intubare il bambino che era accompagnato dalla nonna. Le sue condizioni sono disperate, l’annegamento ha comportato un principio di edema polmonare.

Dopo aver vagato sui cieli di Ostia, alla fine l’eliambulanza è atterrata in largo dei Canotti dove è stata raggiunta dall’ambulanza che trasportava il ferito scortata dai carabinieri per farsi largo nel traffico allucinante del lungomare.