Seguici su

Cerca nel sito

Una petizione per liberare Focene dal traffico selvaggio

Sabato 27 giugno raccolta di firme in via di Focene 434 dalle 10,30 alle 13.

Più informazioni su

Fiumicino – “Con l’apertura della stagione balneare è tornato il caos a Focene“.  Lo afferma il capogruppo di Forza Italia, Alessio Coronas, in un comunicato che verrà “trasformato” in una raccolta di firme sabato 27 giugno, in via di Focene 434 dalle 10,30 alle 13.

“Le porte delle abitazioni – prosegue – sono rimaste bloccate dalle auto parcheggiate ovunque. I cittadini sono stati per tutto il fine settimana ostaggio dei bagnanti e delle auto in sosta selvaggia. La preoccupazione maggiore è per il traffico e per le situazioni di emergenza che questo assembramento di gente può causare. Nei giorni del fine settimana nemmeno le ambulanze riuscirebbero a passare. La situazione è diventata pericolosa.

È una questione in primis di ordine pubblico e poi di rispetto delle regole di emergenza sanitaria. Per questi motivi gli abitanti di Focene si rivolgono al Sindaco, agli assessori competenti e a tutti i capigruppo del Consiglio Comunale affinché prendano provvedimenti per gestire questa emergenza traffico. Io, per parte mia – spiega Coronas – sarò al fianco dei cittadini per la raccolta di firme.

Va detto – conclude Coronas – che l”invasione’ provoca oltre al danno anche la beffa, per i residenti. Non solo non hanno più posto dove parcheggiare, non solo restano imprigionati nelle case, ma fioccano anche le multe per aver sistemato le auto in posti non consentiti. Ma come è possibile tutto ciò?”

“Ci rendiamo conto che il turismo balneare è una risorsa per la città – scrivono gli stessi cittadini in una nota – ma bisogna adeguare forze e mezzi per non congestionare il territorio.

Chiediamo innanzitutto che vi siano più presidi dei vigili per la gestione del traffico e per il rispetto delle regole e poi che il Comune autorizzi l’uso dell’area pubblica (ora abbandonata) di via di Focene 434 per la creazione di un parcheggio pubblico gratuito che liberi le strade e i cancelli delle abitazioni dalle macchine parcheggiate in terza fila”.

 

Più informazioni su