Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, caso Manzù: la salma dell’artista resterà nel parco del museo

Auletta: "Il Comitato ha vinto facendo rispettare la volontà dell'Artista, che riposerà per sempre in pace ad Ardea"

Ardea – Si è svolta mercoledì 24 giugno l’udienza al Tribunale amministrativo regionale per il Lazio dove il Comune di Ardea ha deciso di respingere l’istanza degli eredi dell’artista Giacomo Manzù per la rimozione e la cremazione della salma.

“Il Comitato ha vinto facendo rispettare la volontà dell’Artista – si legge in una nota stampa di Giosuè Auletta, Presidente del Comitato popolare ‘Pace per Manzù’ -, che riposerà per sempre in pace ad Ardea, nel parco del suo museo, dove scelse di essere sepolto. Il Sindaco di Ardea Mario Savarese si è finalmente pronunciato, negando l’autorizzazione alla rimozione e alla cremazione della salma di Manzù perché contraria alla legge. Se l’avesse fatto un anno fa il Comune di Ardea avrebbe risparmiato tempo e denaro”.

“Ringraziamo i 20.000 cittadini di Ardea, di Pomezia e di Aprilia – conclude il Presidente – che hanno firmato la petizione al Presidente della Repubblica per far rispettare gli impegni assunti dallo Stato, quando Manzù donò il suo museo, con uno straordinario patrimonio artistico, a tutti gli italiani e quando scelse Ardea come dimora ideale per riposare in eterno accanto alle sue opere, che ne mantengono vivi ed onorati il nome e la fama”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea