Seguici su

Cerca nel sito

Assembramenti e niente registrazioni di clienti: multe e due locali chiusi a Fiumicino

Sequestrati anche oltre 500 articoli da mare in vendita abusivamente sulle spiagge da ambulanti

Fiumicino – Lo scorso fine settimana è stato un week end più lungo del solito a Fiumicino soprattutto sul litorale, poiché comprensivo di lunedì 29 giugno, giornata di festa patronale per la città di Roma. In tanti, come abitudine, si sono riversati sulle spiagge e presso i ristoranti e le strutture ricettive del territorio e ciò ha richiesto una intensa e capillare attività di controllo.

La Polizia Locale di Fiumicino, diretta dalla Comandante Franchini, in sinergia e completa sintonia con le forze di polizia del territorio ha operato controlli a 360, con particolare riguardo alla normativa anti Covid-19. Il Corpo di Polizia Locale ha controllato oltre 50 attività di ristorazione, rilevando 3 infrazioni per l’omessa registrazione dei clienti, registrazione essenziale per limitare i contagi da Covid-19 ed effettuare eventuali corrette indagini epidemiologiche. Due esercizi, inoltre, sono stati chiusi in quanto in essi sono stati accertati assembramenti.

Altre sanzioni amministrative sono state elevate tra cui una per vendita di alcolici a minori. Anche sul fronte dei venditori ambulanti i controlli hanno dato risultati: il sequestro di oltre 500 articoli da mare in vendita abusivamente.

Il codice della strada non ha fatto sconti e le donne e gli uomini della Polizia Locale sono intervenuti in tutte le località balneari del comune per limitare e sanzionare le soste selvagge, rimuovere i veicoli lasciati in situazioni di intralcio, fluidificare l’intenso traffico, elevando moltissime contravvenzioni.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino