Seguici su

Cerca nel sito

Chiude il centro raccolta rifiuti, disagi per Anzio e Nettuno

Le Amministrazioni Comunali stanno cercando di risolvere il problema rifiiuti nel minor tempo possibile

La prolungata chiusura di Rida Ambiente, che raccoglie i rifiuti indifferenziati del territorio, sta causando cumuli di rifiuti e disagi sia ad Anzio, che Nettuno. La riapertura, promessa per il 1° luglio, è stata posticipata al 5 luglio.

La situazione ad Anzio

L’Amministrazione Comunale di Anzio si sta impegnando per riportare il servizio alla normalità nel più breve tempo possibile.

A causa della chiusura temporanea del centro, – fa sapere l’Amministrazione – il servizio di raccolta porta a porta potrà subire dei rallentamenti, che potranno causare l’accumulo di rifiuti nelle vicinanze dei mastelli per la differenziata.

La situazione a Nettuno

La chiusura, ha già causato disagi anche nel Comune di Nettuno dove stamattina non è stata portata a termine la raccolta dei rifiuti non differenziati, dato che l’impianto di destino finale è lo stesso di Anzio.

L’Ente, congiuntamente alla società appaltatrice del servizio raccolta e trasporto, Tekneko Sistemi Ecologici, sono riusciti a garantire la raccolta presso le utenze condominiali e sensibili, nonché la pulizia giornaliera del Centro Cittadino.

Gli Uffici Comunali sono impegnati a cercare di risolvere il problema ed a sollecitare tutti gli organi competenti in materia per il ripristino e regolarità del servizio.

I cittadini – rende noto il Comune – sono tenuti a lasciare i rifiuti esposti fuori la propria abitazione, se impossibilitati a riporli all’interno delle proprie pertinenze e di non usufruire in nessun caso di servizi alternativi a loro non dedicati, come ad esempio le isole ecologiche.