Seguici su

Cerca nel sito

Ladispoli, violate le norme sull’ordine pubblico: sigilli a un pub del lungomare

L'ordina arriva dal Questore di Roma a seguito di ripetute violazioni in materia di ordine pubblico accertate nei giorni scorsi dal Comando Stazione di Ladispoli

Ladispoli – L’attività di prevenzione e repressione dei reati svolta dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia prosegue senza sosta, e nella serata di venerdì è stato effettuato un servizio straordinario di controllo in tutto il territorio di competenza della Stazione Carabinieri di Ladispoli.

L’operazione, programmata per arginare gli illeciti connessi alla “movida” e per la verifica del rispetto delle attuali normative volte alla prevenzione della diffusione del Covid-19, ha visto l’impiego di numerosi militari e mezzi intervenuti anche dalle Stazioni Carabinieri limitrofe, e ha portato all’arresto di una persona ed alla denuncia in stato di libertà di un’altra, mentre due giovani sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma per uso personale di sostanze stupefacenti.

Nel corso dei servizi sono stati apposti i sigilli presso un pub ubicato sul lungomare. I militari infatti hanno dato esecuzione all’ordinanza di sospensione della licenza dell’esercizio pubblico, emessa dal Questore di Roma, che ha disposto la chiusura dell’attività per 5 giorni, a seguito di ripetute violazioni in materia di ordine pubblico accertate nei giorni scorsi dal Comando Stazione di Ladispoli.

I militari  hanno poi individuato un uomo il quale, all’esito del controllo, è risultato gravato da un ordine di carcerazione per il reato di evasione commesso nel 2013. Lo stesso è stato immediatamente bloccato e accompagnato in caserma, e al termine degli accertamenti è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Civitavecchia per espiare la pena di 10 mesi, in esecuzione dell’ordinanza emessa dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia.

E’ stato denunciato in stato di libertà un giovane di Cerveteri, poiché durante il controllo è stato sorpreso alla guida dell’autovettura in stato di ebbrezza alcolica, accertato a mezzo di specifico accertamento tecnico. Il ragazzo è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica con il contestuale ritiro del documento di guida.

Due giovani invece sono stati trovati in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente del tipo hashish, per un peso complessivo di poco più di 3 grammi. La sostanza stupefacente è stata sequestrata mentre i due giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Roma quali assuntori di sostanze stupefacenti.