Seguici su

Cerca nel sito

Acilia, in stato d’alterazione picchia la madre invalida e la manda al pronto soccorso

Finisce a Regina Coeli un figlio violento: per l’ennesima volta ha picchiato la madre, finita al Pronto soccorso. Manette anche per uno spacciatore

Acilia – Urlava in modo bestiale contro la madre e i vicini hanno allertato i carabinieri che hanno bloccato il bruto, in evidente stato di alterazione psicofisica, non nuovo a pestaggi della madre, finita al pronto soccorso.

I Carabinieri sono intervenuti in un appartamento di via Molteni, dove era stato segnalato un uomo che continuava ad urlare contro la propria madre anziana e invalida. Giunti sul posto, i militari hanno immediatamente bloccato l’uomo, un 40enne in stato di alterazione psicofisica, ed accertato che lo stesso, al culmine di un litigio scoppiato per dei banali motivi, si era scagliato contro la donna malmenandola. L’uomo violento è stato immediatamente arrestato dai Carabinieri per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali e, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Regina Coeli. La donna, già vittima di altre violenze domestiche da parte del figlio, è stata affidata alle cure mediche del personale sanitario dell’ospedale “Giovan Battista Grassi” di Ostia.

Sempre ad Acilia, i Carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di un 66enne con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è parso molto nervoso durante un normale controllo mentre si trovava a piedi. Approfondendo le verifiche, i Carabinieri lo hanno trovato in possesso di dosi di eroina, che nascondeva nello zaino insieme a circa 300 euro in contante, provento dell’attività illecita. Il pusher è stato immediatamente arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida, mentre la droga e il denaro sono stati sequestrati.