Seguici su

Cerca nel sito

A Sabaudia i Mondiali di coastal rowing e beach sprint

Dopo la Coppa del Mondo e gli Europei, insieme all’onorificenza di Mattarella, la città laziale si aggiudica i prestigiosi eventi sportivi. Abbagnale: "Ringrazio la Sindaca"

Sabaudia – Un altro successo per Sabaudia che si vede conferire, dalla FISA (la Federazione Internazionale di Canottaggio), l’organizzazione per il 2023 del Campionato del Mondo di coastal rowing e beach sprint.

Un nuovo fiore all’occhiello che il sindaco Giada Gervasi, unitamente alla Federazione e alla rete messa in campo, della quale fa parte a pieno titolo anche la Regione Lazio, può sfoggiare dopo l’assegnazione per il prossimo anno della Coppa del Mondo e per il 2024 del Campionato Europeo Assoluto.

Una filiera di eventi nel segno della continuità che portano la neo-città al centro dell’interesse del canottaggio europeo e mondiale per tutto un quadriennio. Un altro riconoscimento per Sabaudia a pochi giorni dal decreto con il quale il presidente della Repubblica Sergio Mattarella le ha conferito il titolo onorifico di “Città“.

È stato un lavoro lungo e faticoso, sviluppato attraverso relazioni con gli esponenti FISA e vari sopralluoghi, ma alla fine la linea adottata dalla Federazione e dalla sindaca Gervasi è stata vincente – sottolinea il presidente Giuseppe Abbagnale, che aggiunge – a lei vanno i miei complimenti, unitamente a quelli del Consiglio e di tutta l’Italia del canottaggio, per come ha saputo portare a termine la candidatura che vedrà, nel 2023, il mondo gareggiare sul lungomare pontino in una disciplina come il beach sprint che, con tutta probabilità, sarà inserita nel programma olimpico dei Giochi di Parigi 2024“.

(fonte@canottaggio.org)