Seguici su

Cerca nel sito

L’atletica riparte. Il Palio della Quercia l’8 settembre

Vuole essere un punto di rinascita dell’atletica in Italia il Meeting storico. Il sollecito di Giomi e la sfida da vincere contro il coronavirus

Roma – Il “Palio Città della Quercia“, meeting di atletica più longevo d’Italia, resiste alle difficoltà del covid-19 e conferma l’appuntamento a Rovereto, in Trentino, per martedì 8 settembre.

Sarà l’edizione numero 56 per la società Quercia Trentingrana (con il braccio operativo Gruppo Atletico Palio Città della Quercia), che ha deciso di accettare la sfida, rispondendo alle sollecitazioni del presidente della Fidal, Alfio Giomi – precisa una nota – che vuole fare di Rovereto uno dei punti di ripartenza dell’atletica italiana.

L’impegno organizzativo sarà molto pesante, in quanto si dovranno rispettare ovviamente tutte le restrizioni imposte dall’emergenza coronavirus, che incidono sia nella parte logistica (alberghi, trasporti) , negli accessi allo stadio, nella gestione tecnica complessiva dell’evento.

Sarà una edizione del Palio con più spazio per gli atleti italiani e una presenza straniera più ridotta ma qualificata, tenendo conto anche delle limitazioni per gli spostamenti di atleti stranieri, in particolare americani e africani.

L’evento sarà ancora una volta trasmesso in diretta da Rai Sport. Il programma gare è in via di definizione con il settore tecnico della Fidalprosegue la notama dovrebbe comprendere le gare maschili e femminili dei 100, 400 e 800 metri, dei 100 e dei 400 ad ostacoli (quest’ultima solo per il maschile), il salto in alto, il salto in lungo ed il giavellotto. Ancora incerta la possibilità di inserire gare di mezzofondo prolungato. L’orario di massima prevede l’inizio delle gare alle 19.30 e la conclusione verso le 22.00”.

(fonte@ansa.it)