Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Latina, botte e insulti ai genitori per ottenere denaro: arrestato figlio violento

Per il 45enne, già gravato dall'ordine di allontanamento dalla casa dei genitori, si sono aperte le porte del carcere di Viterbo

Latina – I poliziotti della Questura di Latina, questa mattina, così come disposto al Giudice Mario La Rosa del Tribunale di Latina Ufficio G.I.P., hanno arrestato un uomo classe 1975 in esecuzione all’ordinanza di sostituzione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con la misura della custodia cautelare in carcere.

Gli investigatori della Squadra Mobile sulla scorta delle numerose denunce presentate dai genitori del 45enne, lo scorso anno lo avevano indagato per maltrattamenti contro i propri genitori e ne avevano ottenuto l’allontanamento dalla casa familiare.

Nei giorni scorsi l’ennesimo episodio di violenza denunciato dal padre, a cui il figlio, nullafacente, chiedeva del denaro. Oggi gli agenti della Questura di Latina hanno dato esecuzione all’ordinanza della misura cautelare in carcere a carico del 45enne, per il quale si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Viterbo.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove di formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.