Seguici su

Cerca nel sito

Meteo della nuova settimana: anticiclone delle azzorre ma anche improvvisi break temporaleschi in Italia previsioni

Più informazioni su

LUNEDÌ ALTA PRESSIONE DELLE AZZORRE. Dopo il peggioramento che domenica avrà coinvolto anche parte delle regioni centrali, la nuova settimana si aprirà all’insegna di una maggiore stabilità grazie alla rimonta verso l’Europa centrale e l’Italia di un promontorio dell’anticiclone delle Azzorre. Saranno però da preventivare locali fenomeni sulle zone di montagna, soprattutto su quelle alpine, in un contesto comunque di prevalente stabilità atmosferica.

MARTEDÌ PREVALE LA STABILITA’. Poche variazioni anche nella giornata di martedì, con l’alta pressione che manterrà tempo in prevalenza stabile sull’Italia e temperature in aumento. Saranno tuttavia da preventivare altri rovesci o focolai temporaleschi nelle ore pomeridiane o preserali sull’arco alpino e localmente sulla dorsale appenninica, ma anche sulle zone interne delle isole maggiori.

MERCOLEDÌ INSTABILITA’ IN AUMENTO. Proprio intorno alla metà della settimana giungeranno nuove insidie, per l’approfondimento di una depressione dal Mare del Nord verso l’Europa centrale che approfitterà di un parziale cedimento dell’alta pressione sul centro del continente, in ritirata verso gli stati occidentali. Un fronte in discesa dalle latitudini settentrionali determinerà così un certo peggioramento nel corso di mercoledì a partire dal Nord. Attesi quindi rovesci e temporali sulle Alpi, che si intensificheranno dal pomeriggio sconfinando localmente alla Val Padana. Fenomeni di instabilità agguanteranno inoltre parte dell’Appennino, dove però tenderanno ad attenuarsi in serata.

TENDENZA SUCCESSIVA. Da giovedì e nei giorni successivi l’alta pressione sembrerebbe stentare ad avanzare verso l’Europa centrale, lasciando così l’Italia esposta ad infiltrazioni di aria fresca dal Nord Europa, responsabili di altri episodi di instabilità non solo sulla fascia alpina ma anche sull’Appennino e sulle regioni adriatiche. Ma vista la distanza temporale la tendenza potrebbe subire modifiche.

Evoluzione meteo Lazio

LUNEDI’: L’alta pressione tende ad abbracciare nuovamente la Penisola portando condizioni stabili e assolate anche su Toscana, Umbria e Lazio, pur con cieli a tratti offuscati a nuvolosità medio-alta di passaggio. Le uniche note instabili pomeridiane localmente a carattere temporalesco le ritroveremo sull’Appennino laziale meridionale, in locale sconfinamento verso la Ciociaria. Ventilazione moderata da NE nelle aree interne, temporaneamente moderata da Ovest sul Lazio costiero e sub-costiero. Temperature stazionarie o in lieve flessione. Clima comunque caldo ma abbastanza secco. Mare poco mosso sotto costa, mosso al largo.

Commento del previsore lazio

SOLE PREVALENTE E CALDO PIUTTOSTO INTENSO, QUALCHE ISOLATO TEMPORALE SULL’APPENNINO E DOMENICA ANCHE SU INTERNE LAZIALI E COLLINE TOSCANE – A inizio settimana alta pressione ancora protagonista con isolati disturbi prevalentemente su Appennino toscano settentrionale e su crinali/aree prospicienti del basso Lazio. Le temperature massime da domenica 12 e per i primi giorni della nuova settimana si manterranno estive, ma senza eccessi, con anche punte di oltre 30°C ma caldo secco per via di correnti di grecale almeno fino a lunedì compreso. Poi verso metà settimana ritorna un po’ di instabilità pomeridiana sulle zone interne, segnatamente Toscana orientale, Umbria e Appennino laziale.

Più informazioni su