Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, sviene in casa per una fuga di gas: tragedia sfiorata alle Salzare

Immediato l'intervento dei Vigili del Fuoco che hanno forzato la finestra per entrare nell'appartamento ad Ardea e soccorrere l'uomo

Ardea – Paura alle Salzare ad Ardea, al secondo piano della palazzina “E”, dove un ragazzo ha respirato il gas della bombola lasciata aperta da ore.

Nella mattinata di oggi 18 luglio nel tristemente noto “Serpentone” di Ardea si è sfiorata la tragedia: un forte odore di gas Gpl nei corridoi ha allarmato l’intera palazzina. Gli occupanti dello stabile hanno allertato subito il 112, che da Anzio ha fatto intervenire prontamente due “autoradio” dell’Arma, che hanno provveduto a mettere in sicurezza le famiglie della palazzina.

All’interno dell’appartamento c’era un uomo straniero che non rispondeva al citofono e ai colpi che i soccorritori davano sulla porta d’ingresso, un portone blindato. Il ragazzo era svenuto in seguito a una fuoriuscita di gas, proveniente da una bombola dimenticata aperta.

Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno forzato la finestra per entrare nell’appartamento e soccorrere l’uomo che, dopo le prime cure con l’uso della mascherina della bombola di ossigeno è stato portato in ospedale. Gli interventi per mettere in sicurezza l’area sono durati circa tre ore, dalle 7:30 alle 10:30.

Sul luogo i Carabinieri coordinati dal Cap. Giulio Pisani hanno mantenuto liberi gli accessi e regolato la viabilità, evitando ai curiosi di ostacolare i soccorsi e che, in caso di esplosione, non ci fosse nessuno nell’area di intervento. Ancora una volta si è sfiorata una strage al Serpentone, dovuta alla mancanza di impianti antincendio ed igienico sanitari adeguati.

Siamo totalmente abbandonati e ogni giorno accade qualcosa di sinistro in queste palazzine – racconta a ilfaroonline.it un gruppo di residenti della zona -. L’amministrazione dimostra insensibilità rispetto ai problemi che viviamo quotidianamente, non ci aiuta e non ci ascolta”.

“Oggi sarebbe potuta avvenire una strage – concludono i cittadini -, poteva esserci un’esplosione, ci è mancato veramente poco. Ci aspettiamo di tutto ormai, siamo pronti al peggio”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ardea