Seguici su

Cerca nel sito

Da Napoli a Roma per acquistare smartphone con documenti falsi: denunciati

Al momento del pagamento, i due hanno richiesto di accedere ad un finanziamento, presentando documenti d’identità e due buste paghe intestata ad una donna della provincia di Salerno

Più informazioni su

Roma – Ieri pomeriggio, nel corso dei servizi di controllo finalizzati al contrasto dei reati predatori nel centro storico della Capitale, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno bloccato una coppia, lui 39enne e lei di 30 anni, entrambi provenienti da Napoli che, con documenti falsi hanno cercato di acquistare due telefoni cellulari di ultima generazione, mediante un finanziamento.

La coppia, arrivata in via del Corso, ha deciso di entrare all’interno di un negozio Hi-Tech di Largo dei Lombardi, scegliendo due iPhone di ultimissima generazione, del valore di euro 2.800. Al momento del pagamento, i due hanno richiesto di accedere ad un finanziamento, presentando documenti d’identità e due buste paghe intestata ad una donna della provincia di Salerno.

I titolari dell’esercizio commerciale, insospettiti dall’atteggiamento dei due, hanno richiesto l’intervento dei Carabinieri della vicina Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina. I due malfattori, una volta inteso che la truffa non stava andando a buon fine, con una scusa sono riusciti a guadagnare l’uscita dal negozio, ma nel frattempo sono arrivati i militari che li hanno intercettati e bloccati, poco distante.

Le successiva perquisizioni, hanno permesso di rinvenire nella tasche della donna, una carta d’identità e tesserino codice fiscale, risultati falsi. Per i due è scattata la denuncia in stato di libertà per il reato di tentata truffa, mentre per la 30enne è scattato anche l’arresto, perché trovato in possesso di documenti d’identità falsi.

Più informazioni su