Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Tamberi lascia le Fiamme Gialle: “Dopo una lunga riflessione, la decisione”

Vuole spiccare il volo verso le Olimpiadi lontano dal luogo dove Gimbo è cresciuto e ha conquistato titoli in tutto il mondo

Roma – “Dopo averci riflettuto a lungo, e nel rispetto di un rapporto franco e leale con la Guardia di Finanza e con il gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, sono arrivato alla conclusione che è il momento di provare a spiccare il volo al di fuori del posto dove sono cresciuto”. Queste le parole del primatista italiano del salto in alto Gianmarco Tamberi, affidate a una nota diramata dal suo ufficio stampa, con cui comunica l’uscita dal gruppo sportivo.

Sono entrato in questo gruppo nel 2011, a 18 anni – prosegue il campione europeo indoor -. Un atleta che voglia eccellere ha bisogno di condizioni ideali, e le Fiamme Gialle sono state per me l’unico sostegno per anni. Siamo arrivati insieme, mano nella mano, a traguardi sportivi importanti e sono orgoglioso di averne vestito i colori. Con il tempo le cose cambiano, ma comunque resterò sempre grato al gruppo sportivo delle Fiamme Gialle per avermi accompagnato in questi 10 anni di carriera. Ora è il momento di guardarsi intorno e capire con chi proseguire questo cammino. Road to Tokyo 2021 non è solo uno slogan”.

Può accadere, senza che diventi la norma, che le strade di un atleta di vertice e del sodalizio che ha contribuito a crescerlo ad un certo punto si separino – le parole del presidente della Federazione Italiana Atletica Leggera Alfio GiomiMa ciò non toglie nulla al valore di ciascuna delle due parti, ed anzi, ne rafforza il ruolo. Apprezzo, fra le tante qualità, la grande serenità d’animo di Gimbo, così come lo straordinario impegno delle Fiamme Gialle e di tutte le associazioni sportive che sul territorio sostengono quotidianamente l’atletica Italiana”.

(fonte@fidal.it)(foto@Colombo/Fidal)