Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Ostia, catturato squalo mako, terribile predatore dei mari

Il racconto dell'impressionante cattura di uno squalo mako al largo. Il rilascio in mare

Ostia – Ha dato l’assalto ai totani attaccati all’amo e quando si è visto in trappola ha preso a testate la chiglia della barca. È la cronaca della cattura di uno squalo mako, terribile predatore dei mari.

Ostia

È accaduto la notte scorsa nel corso di una battuta di pesca ai totani. A raccontare l’avventura sono Sergio Adimari e Terry Grossi che hanno ripreso lo straordinario evento.

Era notte fonda e stavamo a circa nove miglia al traverso della foce del Tevere sui 180 metri di fondale – dicono Sergio e Terry – Avevamo le lenze in acqua quando c’è stato un violento strattone seguito da colpi micidiali. Abbiamo recuperato le lenze e con grande sorpresa abbiamo visto lo squalo che cercava di strappare le lenze e prendeva a testate la chiglia della barca. Tentava addirittura di saltare sul ponte“.

Lo squalo mako, predatore del mare pericoloso per l’uomo, una volta a bordo è stato liberato dalla lenza e, dopo essere stato filmato, è stato rilasciato in mare. Si trattava di un esemplare cucciolo di circa un metro e mezzo di lunghezza.

Tra le storie legate allo squalo mako anche quella narrata da Ernest Hemingway ne “Il vecchio e il mare“, nel quale divora il marlyn catturato dal protagonista del romanzo.