Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Nettuno, poliziotti minacciati di morte e poi aggrediti: arrestato un 20enne

L'uomo, un cittadino romeno di 20 anni, si è avvicinato ai poliziotti ed ha iniziato ad inveire contro di loro proferendo minacce di morte e di ritorsione contro i familiari

Nettuno – Aggredisce i poliziotti e poi fugge a casa con l’aiuto di tre complici. Il fatto è accaduto nel comune di Nettuno, località Sandalo, in prossimità di alcune abitazioni occupate abusivamente da soggetti di etnia rom.

L’uomo, un cittadino romeno di 20 anni, si è avvicinato agli agenti della Polizia di Stato mentre stavano effettuando il controllo di un’autovettura in sosta ed ha iniziato ad inveire contro di loro proferendo minacce di morte e di ritorsione contro i familiari. Quando gli agenti hanno cercato di identificarlo, il ragazzo ha tentato di fuggire presso la propria abitazione difeso da altre tre persone che hanno cercato di ostacolare i tentativi di identificazione dell’uomo da parte dei poliziotti.

Tuttavia il 20enne è stato fermato e, a seguito di perquisizione domiciliare, è stata rinvenuta una bicicletta da corsa di ingente valore, probabile provento di furto di cui non è riuscito a dimostrarne l’acquisto.

Il giovane, in considerazione della gravità dell’accaduto e della violenta aggressione agli agenti, è stato arrestato per resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale mentre per i tre “complici” è scattata la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Per dovere di cronaca, e a tutela di chi è indagato, ricordiamo che un’accusa non equivale a una condanna, che le prove si formano in Tribunale e che l’ordinamento giudiziario italiano prevede comunque tre gradi di giudizio.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Nettuno