Seguici su

Cerca nel sito

Criminalità, Conte incoraggia la lotta: “Bisogna fare deserto intorno alla mafia”

Il Premier: "Lo Stato fa la sua parte, nel foggiano abbiamo rafforzato la presenza delle forza dell'ordine con oltre 100 unità aggiuntive"

Foggia – “Sono un figlio di questa terra e vivo con dolore il fatto che qui la mafia sia particolarmente incisiva. Noi dobbiamo assolutamente fare il deserto intorno alla mafia. Anche la mafia ha dei connotati di invisibilità, si nasconde come il virus. E’ pervasiva, come il virus”. Lo afferma il premier, Giuseppe Conte, nel punto stampa con i giornalisti a margine di un evento sulla legalità a Cerignola, nel foggiano.

Ha un impatto altrettanto negativo sul piano economico. Ci sono tante similitudini. Siamo diventati esperti del Covid-19, dobbiamo diventare anche esperti di criminalità organizzata per poterla combattere – continua il Premier -. Lo Stato deve fare la sua parte in termini di repressione, deve rafforzare l’efficacia della risposta“.

“Lo stiamo facendo: soprattutto in queste terre la mafia ha espresso una capacità di fuoco e di penetrazione che io stesso non pensavo. Nel foggiano abbiamo rafforzato la presenza delle forze dell’ordine con oltre 100 unità aggiuntive ma non è solo un problema di efficacia sul piano repressivo, dobbiamo lavorare tutti” conclude il Presidente del Consiglio.

(Il Faro online)