Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Festival della Legalità, il 7 agosto a Fregene l’incontro con Claudio Cordova

L' incontro avverrà all'aperto, nel giardino della casa della cultura e, nel rispetto delle norme di sicurezza previste, i posti saranno distanziati e limitati ad un massimo di 60 persone

Fiumicino – Gli appuntamenti della seconda edizione del Festival della Legalità, la rassegna ideata e organizzata dalla Delegata del Sindaco alla Legalità, Arcangela Galluzzo, proseguono venerdì 7 agosto, alle ore 18.30, alla Casa della Cultura – Biblioteca Pallotta in viale della Pineta 140 a Fregene, con la presentazione del libro di Claudio Cordova “Gotha” con la prefazione di Federico Cafiero De Raho.

Dialogheranno con l’Autore Edoardo Levantini, già consulente della Commissione parlamentare antimafia e coautore del Rapporto sulle mafie nel Lazio e Arcangela Galluzzo, Delegata alla Legalità del Comune di Fiumicino. Modererà l’incontro Vincenzo Spagnolo, giornalista de l’Avvenire. Lettura scenica di Diana Iaconetti.

Il Festival della Legalità è patrocinato da Avviso Pubblico – Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie, Raccontiamoci le mafie e Associazione Quote Merito.

L’ incontro avverrà all’aperto, nel giardino della casa della cultura e, nel rispetto delle norme di sicurezza previste, i posti saranno distanziati e limitati ad un massimo di 60 persone. E’ necessario prenotarsi inviando una mail a legalita@comune.fiumicino.rm.it o chiamando il numero 380.6913674.

“Il prossimo appuntamento del Festival della Legalità 2020 – dichiara Galluzzo – sarà incentrato su un tema particolarmente complesso ed attualissimo. La conoscenza di taluni fenomeni è essenziale per contribuire a divulgare quella cultura della legalità che è principio fondante della democrazia e della nostra libertà. È per questo motivo che invito ad un’ampia partecipazione, per ascoltare il frutto delle inchieste di Claudio Cordova e gli autorevoli contributi di Edoardo Levantini e Vincenzo Spagnolo. Sarà, invece, la delicatezza di Diana Iaconetti, attrice da sempre impegnata sui temi della Legalità, a dare voce alle pagine di un libro che, certamente, induce alla riflessione”.