Seguici su

Cerca nel sito

Barrea e Fiamme Gialle: “Insieme per ripartire”

Nella giornata di oggi la festa dello sport e della comunità regionale per ripartire dopo il coronavirus

L’Aquila – Tutto pronto a Barrea (AQ) per la manifestazione “Barrea e Fiamme Gialle: insieme per ripartire”. L’incontro tra la comunità di Barrea e il Gruppo Nautico Fiamme Gialle di Sabaudia si terrà sulle sponde del lago di Barrea in località Convento.

La giornata sarà il pretesto per incontrarsi e dare una speranza di ritorno alla normalità a tutta la comunità, dopo l’avvento del coronavirus. Rispettando tutte le norme sanitarie per scongiurare la diffusione del Covid-19, sarà celebrata una giornata all’insegna dell’amicizia tra Fiamme Gialle e Comune di Barrea.

(clicca per ingrandire)

Dopo gli interventi delle Autorità presenti, tutti avranno la possibilità di provare la disciplina della canoa sulle acque del lago. Nel pomeriggio in Piazza Mammarino sarà allestita una “mostra statica” celebrativa delle vittorie degli atleti delle Fiamme Gialle.

A fare gli onori di casa il sindaco di Barra Andrea Scarnecchia che, per il secondo anno, ha aperto le porte della struttura comunale, sita in località Convento, alle Fiamme Gialle per l’ossigenazione dei ragazzi e delle ragazze della Sezioni Giovanili.

Alla manifestazione, ideata per dare un forte segnale di ripartenza dopo il lockdown causato dal Covid-19, sarà presente il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, Gen.B. Flavio Aniello che ha raggiunto Barrea insieme alla squadra di canottaggio. I giovani canottieri si fermeranno fino a domenica 9 agosto, per l’ultimo periodo di ossigenazione tra le bellezze del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Tra le Autorità che parteciperanno sarà presente il Direttore del Parco Nazionale Abruzzo, Lazio e Molise Luciano Sammarone, il presidente della Comunità del Parco Antonio Di Santo, il comandante Reparto Carabinieri del Parco Nazionale d’Abruzzo Ten.Col. Clara D’Arcengelo, il comandante Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Castel di Sangro Te.Col. Mauro Macino e il comandante della Compagnia Carabinieri di Castel di Sangro Fabio Castagna.