Seguici su

Cerca nel sito

Erosione costiera e porto commerciale, Severini: “Quando verrete in aula per discuterne?”

Il Capogruppo: "La situazione ormai è fuori controllo, ma il Sindaco e l’Amministrazione sembrano quasi sottovalutare l’emergenza del problema"

Fiumicino – “Il ritardo dei lavori per combattere l’erosione costiera di Fregene sud non sta giovando al nostro territorio. Lavori per cui ricordiamo al nostro Sindaco, non serve prendersi i meriti o esserne fieri per il modo in cui è stata gestita l’emergenza“. Lo afferma in un comunicato Roberto Severini, capogruppo della lista civica Crescere Insieme.

“A settembre dello scorso anno, – prosegue il Capogruppo – Alessandri aveva annunciato che la Regione si sarebbe subito attivata per intervenire sulle nostre coste. Eppure, i primi passi sono stati mossi solo questa estate e con la mareggiata di questa notte l’acqua si è rimangiata gran parte della sabbia, buttando in fumo i soldi investiti, mentre a  Focene l’acqua ha raggiunto le dune.

Il tempo di attesa per intervenire è stato troppo lungo, quando la spiaggia doveva essere già stata messa in sicurezza  dall’inverno o dalla primavera.

La situazione ormai è fuori controllo, ma il Sindaco e l’Amministrazione Comunale sembrano quasi sottovalutare l’emergenza del problema erosione costiera, che da tempo affligge il territorio. E’ da un anno che chiediamo invano un consiglio straordinario per affrontare e risolvere questa criticità. Per di più, l’unica volta che siamo riusciti a portare la question time in aula, pur di non discuterla, ci hanno fatto mancare il numero legale e ad oggi ancora non viene presa in considerazione“.

“Considerando che il problema erosione è stato amplificato dall’inizio dei lavori per la costruzione del porto commerciale a Fiumicino, – sottolinea Severini – lasciati anch’essi in balia di molti punti interrogativi, sarebbe opportuno aprire in aula anche una discussione sull’andamento di quest’altro intervento mai completato.

Quand’è che il Comune deciderà di affrontare seriamente le due questioni? Il nostro territorio sta subendo solo ulteriori danni.

Non è certo questo il modo di gestire le situazioni e ciò dimostra che lavorando in ritardo o in emergenza non sempre si riescono a dare risultati definitivi. Come già accaduto con l’emergenza Covid, con l’alluvione ad Isola Sacra, anche questa volta per l’emergenza erosione siamo nettamente in ritardo. Ciò dimostra che il Sindaco e l’Amministrazione non sono in grado di gestire situazione critiche”.

“Non dimentichiamo – conclude il Capogruppo – che dietro ad ogni emergenza non risolta, c’è sempre un’azienda, un’economia una famiglia che soffre. Gestire male situazioni di questo tipo, va a danno non solo della politica, ma in primo luogo del nostro territorio”.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Fiumicino