Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino, contro l’abbandono di rifiuti in strada nascono le “ronde ambientali” foto

La proposta di Di GIuseppe: "Pronti a produrre materiale che garantisca la giusta pena a chi oggi indisturbato utilizza il nostro patrimonio ambientale come una discarica da poter sfruttare illegalmente"

Fiumicino – “Dopo le continue richieste alle istituzioni e agli organi competenti di arginare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti che affligge da anni il nostro territorio, palesando inoltre a più riprese la necessità della video sorveglianza con l’utilizzo di fototrappole, chiediamo ai cittadini di buon senso di scendere in campo, in difesa dell’ambiente e della nostra salute”.

È quanto dichiarano Riccardo Di Giuseppe e Alessandro Spagnolo, rispettivamente dell’associazione Programma Natura e Fare Focene, dopo l’ennesimo scempio in piena Riserva. E dal suo profilo Facebook, Di Giuseppe lancia la proposta: sorveglianza attiva del territorio. “Sono tante le persone che vogliono aderire, i cittadini infatti sono stanchi di vedere i soliti incivili deturpare il paesaggio, contaminare le nostre aree di riserva e inquinare le nostre campagne, sono una minaccia per la nostra salute. Ci affidiamo al senso civico di coloro che come noi amano il territorio e sono pronti a difenderlo.

Come già preannunciato siamo pronti a produrre materiale che garantisca la giusta pena a chi oggi noncurante e indisturbato utilizza il nostro patrimonio ambientale come una discarica da poter sfruttare illegalmente. Chiediamo supporto a cittadini, comitati e associazioni, affinché mettano a disposizione parte del loro tempo per creare un gruppo di volontariato che si occupi di sorvegliare le zone che risultano oggi bersaglio continuo dell’inciviltà umana. Per aderire info@programmanatura.it”.