Seguici su

Cerca nel sito

Hotspot al collasso, a Lampedusa attracca la nave quarantena per i migranti

La Gnv Azzurra ha complessivamente 1.000 posti. L'imbarco, sotto il monitoraggio di polizia e carabinieri, avviene a Cala Pisana

Lampedusa – E’ arrivata al porto di Lampedusa la nave quarantena “Gnv Azzurra” che ospiterà quasi tutti i migranti ospiti dell’hotspot dell’isola, ormai al collasso perché la capienza è di circa 100 persone. Il trasbordo è già iniziato. I migranti, a gruppi di dieci, tutti con mascherina e con borse o zaini, stanno salendo a bordo della nave traghetto dove saranno ospitati nei prossimi giorni. I minivan stanno continuando a portare i migranti, quasi tutti tunisini, al porto. La nave quarantena è partita ieri sera da Porto Empedocle.

I migranti che arrivano sulla nave quarantena ‘Gnv Azzurra’ vengono accolti da personale bardato con le tute bianche anti Covid e mascherine. Attendono il loro turno, indossando le mascherine. Tra loro ci sono anche alcune donne, che attendono il loro turno, sedute a terra.

Sono 250 i migranti, tutti tunisini, che sono stati finora imbarcati sulla nave quarantena Gnv Azzurra che si trova a Lampedusa. La Gnv Azzurra ha complessivamente 1.000 posti. L’imbarco, sotto il monitoraggio di polizia e carabinieri, avviene a Cala Pisana. I migranti, con mascherine e zaini, salgono a gruppi di 10 e la Croce Rossa li disloca nei vari ponti. I profughi giungeranno dall’hotspot di contrada Imbriacola, fino a quando tutti i posti disponibili non verranno riempiti.

Foto Alessandro Di Meo/Ansa