Seguici su

Cerca nel sito

Istituita la giornata “Ventotene luogo della memoria e isola d’Europa”

Forte: "Con questa legge si vuole tenere vivo quanto Ventotene rappresenta  per l'Italia e per tutte le nazione dell'Ue"

Ventotene – “Il consiglio regionale ha deliberato oggi l’istituzione della “Giornata di Ventotene luogo della memoria e isola d’Europa” su proposta del collega consigliere regionale Alessandro Capriccioli. Una idea – sottolinea il consigliere regionale del Pd Enrico Forte – che  ho sottoscritto con convinzione, e che tutti sposiamo appieno comprendendo il valore dell’iniziativa non solo sul piano simbolico.

Con la legge istitutiva licenziata oggi dall’aula, infatti, si vuole tenere vivo con manifestazioni  culturali e con l’istituzione di un premio di laurea quanto Ventotene rappresenta  per l’Italia e per tutte le nazione dell’Ue: la culla di un europeismo  di cui ancora oggi si discute, tornato prepotentemente al centro della politica  che chiede  tra i paesi  maggiore solidarietà in funzione di uno sviluppo equo.

Ventotene – prosegue la nota – può diventare a pieno titolo  il luogo in cui scrivere le pagine di una nuova Europa, vista non come l’emblema della tecnocrazia, ma come motore di un nuovo sviluppo, elemento di pace e stabilità.

La giornata di Ventotene sia l’occasione, anche per la Regione e per gli enti intermedi, di ripensare al proprio ruolo in rapporto alla nuova fase che si sta aprendo: Green Deal e Recovery Fund sono argomenti che oggi iniziamo tutti a conoscere meglio, ma il tema della progettazione per un utilizzo concreto delle risorse è – conclude la nota – più che mai centrale e va tenuto in considerazione da chi  occupa ruoli di rappresentanza territoriale”.

Pernarella: “Ventotene luogo della memoria d’Europa”

“E’ stato accolto, nell’ambito dell’approvazione della proposta di legge sul riconoscimento di Ventotene come luogo della memoria e di riferimento ideale per la salvaguardia dei valori comuni ispiratori del processo di integrazione europea, così come la immaginarono Alberto Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni quando, durante il confino fascista, scrissero nel 1941 “Per un’Europa libera e unita”, il mio emendamento che mira a promuovere il coinvolgimento della comunità isolana attraverso iniziative rivolte alla scuola ed ai centri che svolgono attività culturali sull’isola, al fine di far crescere nei residenti la consapevolezza della storia del proprio territorio.

L’obiettivo è dare la possibilità agli abitanti di questa isola dell’Arcipelago Ponziano di essere protagonisti delle scelte e far sì che siano i primi promotori della cultura europea”. Così Gaia Pernarella, Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Lazio.

Simeone: “Ora servono risorse finanziare adeguate”

“Bene il riconoscimento di Ventotene come luogo della memoria e di riferimento ideale per la salvaguardia degli ideali ispiratori dell’Europa, ma per diventare un laboratorio punto di riferimento del pensiero contemporaneo europeo occorre stanziare risorse adeguate. Ho sottoscritto e condiviso la proposta di legge del collega Alessandro Capriccioli.

L’Europa è nata effettivamente su quest’isola, considero certamente importante che il messaggio di Ernesto Rossi, Altiero Spinelli ed Eugenio Colorni possa essere divulgato con forza per favorire una maggiore identità europea tra i cittadini. Ho però sottolineato nel mio intervento in aula che il programma degli eventi per la celebrazione della ‘Giornata di Ventotene luogo della memoria e isola d’Europa’ necessita di un’adeguata assistenza finanziaria. C’è bisogno di risorse ben più consistenti dei 150.000 euro previsti per attuare tutta una serie di iniziative previste come la realizzazione di studi, ricerche, filmati, pubblicazioni, giornate di studio, mostre, visite guidate, percorsi didattici, manifestazioni, nonché gli avvisi per la premiazione di tesi di laurea sulla storia dell’idea di Europa.

In tal senso ho ritenuto opportuno votare a favore di un ordine del giorno che impegna il presidente Zingaretti ad adoperarsi affinchè il Parlamento europeo riconosca Ventotene come ‘capitale ideale d’Europa’, anche attraverso l’istituzione di un fondo stabile per sostenere e promuovere l’isola. Per diffondere gli ideali europei anche tra le giovani generazioni vanno bene le buoni intenzioni ed i programmi, ma occorrono sostegni economici all’altezza degli obiettivi prefissati”. Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Ventotene