Seguici su

Cerca nel sito

Regione Lazio, Ghera (FdI): “Concedere la licenza Taxi agli ambulanti non è una risposta alla crisi del lavoro”

Andrea de Priamo (FdI Roma): "Il rilascio di altre licenze Taxi sarebbe un duro colpo per i tassisti già fortemente danneggiati dal calo delle corse per l'emergenza Covid19"

Regione Lazio – “La delibera con cui la giunta M5Stelle prevede di concedere la licenza Taxi agli ambulanti, in compensazione della postazione revocata per motivi di decoro urbano, è l’ennesima iniziativa sconclusionata che non risponde alle esigenze degli ambulanti che chiedono di poter svolgere il loro lavoro e non un’altra attività e rischia di accentuare le difficoltà dei tassisti romani.

Evidentemente il sindaco Raggi non ha considerato che le regole esistenti per il servizio pubblico, rendono incompatibile la concessione della licenza a dei privati, che operano in regime di libero mercato, soggetti alla normativa Bolkestein e senza i vincoli dettati da ogni singolo paese della UE, che invece regolano un servizio pubblico come il taxi.

Questo provvedimento deve essere rivisto mirando a concedere le compensazioni nello stesso ambito lavorativo, senza sconfinare tra attività privata e pubblico servizio. Il rilascio di altre licenze Taxi sarebbe un altro duro colpo per i tassisti già fortemente danneggiati dal calo delle corse per l’emergenza Covid19, e comunque la eventuale concessione di altre licenze, deve essere basata su rapporto domanda – offerta nel territorio, trattandosi di un servizio non a libero mercato, che deve essere programmato e verificato per il numero delle licenze, per la tariffa e per ogni altro aspetto dell’esercizio, come pure il prezzo amministrato.

In sostanza, così come è stato formulato, questo provvedimento rischia di dar luogo a tanti ricorsi con ottime possibilità di essere accolti.” – Così in un comunicato Fabrizio Ghera capogruppo di Fdi alla Regione Lazio e Andrea de Priamo, capogruppo di Fdi in Assemblea Capitolina.
Il Faro online – Clicca qui per leggere le notizie della Regione Lazio.