Seguici su

Cerca nel sito

Juve fuori dalla Champions: il talento di CR7 non salva i bianconeri

Allo Juventus Stadium la Juventus chiude il match col Lione sul 2 a 1, ma pur vincendo la squadra di Sarri vede infrangersi il sogno Champions

Torino – Anche quest’anno la Juventus vede sfumare il sogno Champions. La formazione bianconera affronta e batte il Lione nella partita di ritorno, ma il 2-1 non basta alla squadra di Sarri per ribaltare l’1 a 0 francese dell’andata. A Torino si consuma la rivincita di Rudi Garcia e la Juve non accede agli ottavi.

Le formazioni

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado (71′ Danilo), De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (61′ Ramsey), Rabiot; Bernardeschi (71′ Dybala; 84′ Olivieri), Higuain, Cristiano Ronaldo. All. Sarri

Lione (3-5-2): Lopes; Denayer (61′ Andersen), Marcelo, Marçal; Dubois (91′ Tete), Caqueret, Guimarães, Aouar (91′ Mendes), Cornet; Depay (67′ Dembélé), Ekambi (67′ Reine-Adelaide). All. Garcia

Il match

I minuti iniziali sono di studio, i bianconeri aggrediscono e i francesi sono attenti a chiudere gli spazi. Dopo poco Lione appare più creativo e deciso, prendendo campo indisturbato sulle fasce. Al 10’ arriva un rigore contestatissimo per la squadra di Garcia: carica leggera di Bernardeschi, che non sembra rilevante.

L’arbitro Zwayer però non è dello stesso avviso, e dopo aver consultato il Var, indica gli 11 metri, da dove  Depay spiazza il portiere bianconero con un tocco sotto.

La Juve riparte alla caccia dell’impresa: tre gol 3 per andare in Champions. Ripartono esplosivi e al 19’  arriva una grande giocata di Bernardeschi, che sulla destra supera due difensori, entra in area sulla linea di fondo e dribbla anche il portiere ma al momento del tiro viene murato da Marcelo.

Al 38’ Bentancur conquista una punizione al limite dell’area, la batte Ronaldo che supera la barriera maa trova Lopes in tuffo. Poco dopo arriva un’altra chance su calcio da fermo, i bianconeri battono un calcio piazzato al 34′ ma la palla viene toccata da Depay in barriera: calcio di rigore. Ronaldo dal dischetto non sbaglia e spiazza il portiere.

Nella ripresa la Vecchia Signora gioca stabilmente nella metà campo avversaria coi francesi pronti a colpire in contropiede. Al 59’ Ronaldo inventa il gol del 2-1, il portoghese su assit di Bernardeschi calcia dai 20 metri, un tiro potente sul primo palo, il portiere tocca ma la palla gonfia comunque la rete.

La partita si fa nervosa, tante ammonizioni e perdite di tempo da parte dei francesi, che temporeggiano e cercano di mantenere il controllo della partita e il possesso della palla. Passano i minuti con la Juve sempre a caccia del gol qualificazione, la squadra instancabile sfrutta tutti e 6 i minuti di recupero.

Ronaldo crea e ci prova fino all’ultimo ma il suo talento non basta. Il Lione vola a Lisbona verso i quarti di finale di Champions League.

(Il Faro online) Foto Twitter @ChampionsLeague