Seguici su

Cerca nel sito

Le Rubriche di Il Faro Online - Salute & benessere

Per l’aborto farmacologico non è più necessario il ricovero in ospedale

Le nuove linee guida prevedono l’interruzione volontaria di gravidanza con metodo farmacologico in day hospital e fino alla nona settimana

Roma – “Un passo avanti importante nel pieno rispetto della 194, che è e resta una legge di civiltà“. Così il ministro della Salute Roberto Speranza, su twitter, commenta le “nuove linee guida, basate sull’evidenza scientifica” sulla pillola abortiva Ru486, che “prevedono l’interruzione volontaria di gravidanza con metodo farmacologico in day hospital e fino alla nona settimana“. Secondo la nuova direttiva, anticipata da alcuni quotidiani, per l’aborto farmacologico non è più necessario il ricovero in ospedale. (fonte Adnkronos)