Seguici su

Cerca nel sito

Rimpasto nella Giunta comunale di Ladispoli, il Pd: “Grando riferisca in Consiglio” 

I dem: "Crediamo che il sindaco quanto prima debba fare un'operazione verità e accertarsi se ha ancora in Consiglio il consenso per andare avanti"

Ladispoli –  “Grando riferisca in Consiglio sul rimpasto di giunta e spieghi ai cittadini di Ladispoli se ha ancora una maggioranza. A quasi tre anni dalle elezioni, in pieno agosto, il sindaco si accorge che ha degli obiettivi da raggiungere e dimezza la giunta da un giorno all’altro, togliendo le deleghe a Carmelo Augello e Amelia Mollica Graziano. A quanto pare senza nemmeno avvertire i diretti interessati”.

E’ quanto si legge in una nota diffusa dal Partito Democratico di Ladispoli, che prosegue: “Non crediamo si tratti di un semplice avvicendamento vista l’importanza delle deleghe in ballo, igiene/nettezza urbana e urbanistica, che finiscono tutte in capo al sindaco stesso.

Come se non bastasse, due consiglieri di peso, Giovanni Ardita e Miriam De Lazzaro, lasciano rispettivamente la Presidenza della commissione Urbanistica e la delega al quartiere Caere Vetus, chiedendo una verifica di maggioranza. Mettendo nel computo l’assessore ‘licenziato’ Carmelo Augello e il ribelle Raffaele Cavaliere, salgono così a quattro i consiglieri che sulla carta dovrebbero supportare l’amministrazione Grando e che invece lamentano poca chiarezza sulla gestione delle nomine e di alcuni importanti progetti, a cominciare dall’intervento edilizio in zona ex Messico.

Crediamo che il sindaco quanto prima debba fare un’operazione verità e accertarsi se ha ancora in Consiglio il consenso per andare avanti. La città di Ladispoli ha bisogno di essere amministrata con competenza ed efficienza e i cittadini non possono stare dietro alle beghe di potere della maggioranza”.