Seguici su

Cerca nel sito

Sono di Ostia e Fiumicino i ragazzi rientrati da Malta e positivi al Covid

Alla notizia dei contagiati si è scatenata la psicosi: molte persone hanno iniziato ad affollare l'ospedale Grassi, rallentando le attività del Pronto soccorso.

Più informazioni su

Ostia X Municipio – Sono di Ostia e Fiumicino i nove ragazzi tra i 17 ed i 19 anni che, partiti il primo di agosto da Roma per Malta per tornare a Roma venerdì scorso, sono risultati positivi al coronavirus.

Oltre a loro, positivo un altro ragazzo di ritorno da Ibiza. Quando sabato scorso si è sparsa la notizia dei ragazzi contagiati si è scatenata la psicosi tra molti abitanti di Ostia e molte persone hanno iniziato ad affollare da ieri l’ospedale Grassi di Ostia per verificare la loro eventuale positività al Covid-19, rallentando notevolmente le attività del pronto soccorso.

Un comportamento, questo che, come ricorda la Asl Roma 3, è pericoloso anche per gli altri. La Asl ricorda di seguire i soliti protocolli degli scorsi mesi come quello di contattare il medico di famiglia se si ha un po’ di febbre, descrivendogli i sintomi. Solo dopo aver ascoltato il parere del medico e con la sua autorizzazione ci si potrà recare al pronto soccorso, sempre con le dovute precauzioni.

L’Unità di crisi del Lazio ha fatto sapere di avere messo in isolamento i familiari ed i contati stretti dei ragazzi. Sono stati comunicati poi alle autorità maltesi i locali frequentati dai ragazzi.

Due di loro, che al ritorno da Malta si erano sentiti poco bene, si erano recati autonomamente all’ospedale Grassi qualche giorno fa e dopo essere stati sottoposti al tampone sono risultati positivi al coronavirus. Altri due ragazzi del gruppo prima di sapere di essere positivi, invece, avrebbero frequentato un bar.

Notizia in aggiornamento

Più informazioni su