Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Roma ’60, a Caracalla la festa delle medaglie nel Berruti Day

Il 3 settembre l’evento con Berruti e i medagliati dei Giochi di Roma darà vita a una manifestazione suggestiva e piena di ricordi

Roma – Allo Stadio delle Terme una giornata tra atletica e ricordo per ripartire dopo lo stop agostano: gare e celebrazione di chi rese grande l’Italia ai Giochi Olimpici capitolini.

L’atletica laziale dopo le ferie agostane ripartirà il 3 settembre con un bell’evento tra storia e presente. Stiamo parlando della festa per il 60° Anniversario dei Giochi Olimpici di Roma 1960 – Berruti Day. Ad ospitare la manifestazione sarà lo Stadio Nando MartelliniTerme di Caracalla. Con il patrocinio della Federazione Italiana di Atletica Leggera e il sostegno del Comitato Regionale Fidal Lazio, l’evento è organizzato dall’Atletica Villa Gordiani-G.Castello col supporto di diverse realtà, come Assital (con Mauro Pascolini anello di congiunzione tra l’Atletica Villa Gordiani-G.Castello e Assital) ma anche dell’Aoni – Accademia Olimpica Nazionale Italiana – del presidente Mauro Checcoli e dell’Amova, Associazione Medaglie d’Oro al Valore Atletico.

(clicca per ingrandire)

Ruolo chiave per il Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle che, oltre al patrocinio, darà appoggio tecnico-organizzativo all’evento. La manifestazione è stata organizzata e si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covid-19, su tutti i fronti.

Un pomeriggio di gare pieno di emozioni, dai giovani ai più grandi ma soprattutto nel ricordo di un’edizione dei Giochi Olimpici che all’azzurro ha regalato 13 medaglie d’oro, 10 d’argento e 13 di bronzo. E grazie ai contatti dell’Aoni e dell’Amova che i medagliati dell’epoca sono stati invitati e potranno prendere parte all’evento. Non solo atletica e non solo Livio Berruti. Lo stesso campione olimpico dei 200 metri di Roma 1960 per primo ha voluto che la festa in ricordo della sua medaglia – conquistata il 3 settembre 1960 con un 20.05 che ha eguagliato anche l’allora record mondiale – venisse allargata a tutti coloro che portarono l’Italia al terzo posto del medagliere olimpico, dietro a Unione Sovietica e Stati Uniti.

Ci saranno, dunque, alcuni dei vincitori delle medaglie olimpiche. Come ad esempio parte della squadra di pallanuoto che proprio il 3 settembre 1960 vinse l’oro. Ma non solo. Una grande celebrazione delle medaglie di Roma Olimpica, dell’atletica e dello sport.