Seguici su

Cerca nel sito

Ferragosto a Formia: vietati falò, campeggi e fuochi d’artificio in spiaggia

Non solo divieto di falò in spiaggia e di campeggiare sugli arenili tra il 14 e il 16 agosto, ma anche il divieto di sparo di fuochi pirotecnici sulle spiagge.

Formia – Anche Formia ha emanato la sua ordinanza contro i falò in spiaggia nella notte di Ferragosto. Un atto dovuto, quest’anno ancor più, per evitare gli assembramenti e, quindi, la diffusione del covid 19. E il sindaco di Formia, Paola Villa, non arriva impreparata all’appuntamento con domani sera.

L’ordinanza della Villa, la numero 58, a differenza delle altre presenta una peculiarità. Non solo divieto di falò in spiaggia e di campeggiare sugli arenili tra il 14 e il 16 agosto, ma anche il divieto di sparo di fuochi pirotecnici sulle spiagge, nelle aree boschive e montuose, con l’unica eccezione che siano, cioè, autorizzati dagli organi di pubblica sicurezza.

A vigilare sul rispetto delle disposizioni contenute nell’atto saranno gli organi competenti e le conseguenze saranno quelle previste dal codice penale all’articolo 650 che stabilire, in caso di inosservanza, l’arresto fino a tre mesi o un’ammenda fino a 206 euro.

Ad integrare la disposizione sindacale arriva un’altra ordinanza, la numero 59 con la quale il primo cittadino di Formia vieta la vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e analcoliche poste in contenitori di vetro o in lattina.