Quantcast

Seguici su

Cerca nel sito

Campo di Mare, costruito un recinto per proteggere le uova di tartaruga

L'assessore alle Politiche Ambientali Elena Gubetti ringrazia Gianluca Vannoli e lo stabilimento balneare Ezio La Torretta

Cerveteri – Una “casa” più solida per il nido di tartaruga Caretta caretta a Campo di Mare. Merito di Gianluca Vannoli e dello stabilimento Ezio La Torretta, che coadiuvato dal delegato alla Tutela e Valorizzazione delle Aree Protette Roberto Giardina e dall’Associazione Scuolambiente e dopo aver ricevuto il via libera dalla Guardia Costiera, ha provveduto a posizionare un recinto in legno con una rete maggiormente protettiva, alta due metri, a tutela delle uova, la cui schiusa si prevede per la fine di settembre.

Oltre a questo, sempre sotto la supervisione della Guardia Costiera, proseguiranno i turni di sorveglianza sia in orari diurni che notturni a cura delle Forze dell’Ordine e delle realtà di volontariato animalista e ambientalista.

“Ringrazio Gianluca Vannoli e tutto il personale dello stabilimento per l’egregio lavoro svolto, simbolo ancora una volta di quanto abbiano a cuore la difesa e la tutela del mare e di tutte le specie animali che scelgono la nostra costa come luogo di approdo e riproduzione – ha detto l’assessore alle Politiche Ambientali Elena Gubetti –. Si tratta di un’ulteriore forma di protezione di questo nido, soprattutto in previsione dei giorni a cavallo del Ferragosto, dove si prospetta un notevole afflusso di bagnanti e villeggianti. Con l’occasione voglio ringraziare tutto il personale della Guardia Costiera e dell’Ufficio Locale Marittimo di Ladispoli, che in ogni circostanza si dimostrano sempre disponibili ed estremamente competenti, fornendo assistenza e pareri, risultando poi determinanti al raggiungimento di tutti quegli obiettivi legati alla tutela dell’ambiente e del mare”.

Si ricorda che, a tutela del nido, lo scorso 4 agosto il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha firmato un’ordinanza sindacale, la n. 30, che sancisce il divieto di transito e permanenza per cani e persone nello spazio, circa 20metri, prospiciente il nido di Caretta caretta, che è stato identificato presso la spiaggia dei Cretoni, a sud dello stabilimento “Ezio La Torretta” in direzione sud Ladispoli. I trasgressori di tale ordinanza saranno soggetti ad una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro.
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Cerveteri