Seguici su

Cerca nel sito

Con un coltello minaccia gli operatori del 118: 24enne denunciata a Civitavecchia

La giovane, alla vista dei sanitari, per sottrarsi alle cure mediche, ha iniziato a colpirli con pugni e calci, poi brandendo un coltello.

Civitavecchia – Una giovane donna civitavecchiese è stata denunciata dalla Polizia di Stato per oltraggio, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale. Gli agenti del commissariato di Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, sono intervenuti presso l’abitazione della ragazza a seguito della richiesta di ausilio da parte del personale del 118.

I paramedici hanno riferito che al loro arrivo in casa avevano trovato la 24enne in cucina che discuteva animatamente con i genitori, i quali avevano richiesto il loro intervento poiché la figlia era rincasata particolarmente agitata ed aggressiva.

La giovane, alla vista dei sanitari, per sottrarsi alle cure mediche, ha iniziato a colpirli con pugni e calci per poi afferrare un coltello da cucina e scappare nella propria camera. Appena il personale del 118 l’ha raggiunta, lei li ha minacciati brandendo il coltello e opponendosi al loro intervento.

A questo punto il medico del 118 ha richiesto l’intervento dei poliziotti che sono riusciti a disarmare la giovane, permettendo ai sanitari di prestarle le cure mediche: la 24enne è stata trasportata in ospedale e ricoverata.